Rasate e cattive: undercut per tutte. Anche per la mamma Scarlett Johansson

Lo abbiamo già scritto, ma lo ripetiamo perché il successo dell’undercut è un fatto nella tendenza capelli da metabolizzare. Gli scettici, che volevano circoscrivere il successo dell’asimmetria alla sola stagione calda, assistono all’aumento dell’inventiva, di una creatività in cui alla femminilità si combina una ricerca di equilibri nella diversità, esaltata dalla rasatura che dona quel tocco di ribellione in una noiosa omologazione.

L’ultima in ordine di tempo è la neo-mamma Scarlett Johansson, che si è presentata all’evento G’Day USA Gala, a Los Angeles, il 31 gennaio 2015, con una nuovissima acconciatura punk. Un undercut, per l’appunto, taglio corto rasato ai lati. In linea con il nuovo personaggio da sexy cyborg che interpreterà al cinema, ovvero la protagonista di Ghost in The Shell, live action ispirato al celebre manga.

Anche il ministro per lo Sviluppo Economico Federica Guidi aveva ceduto lo scorso anno al fascino del capello rasato. E il palco del Festival di Sanremo, edizione 2014, non aveva fatto eccezione.

Nella prima serata della kermesse canora, a proporre uno stile aggressivo, ma elegante era stata Giusy Ferreri che aveva adottato l’undercut da tempo. La cantante, lanciata da X-Factor, ha centrato in materia di stile. 

Natalie Dormer ha sfoggiato questo taglio androgino in occasione del red carpet dei SAG Awards 2014 restituendo un’immagine distante dal personaggio di Margaery Tyrell in Baratheon.

Avril Lavigne e Miley Cyrus, per citarne due, hanno affidato a questa soluzione il rilancio della loro immagine con risultati discutibili, sopratutto nel caso dell’ex Hannah Montana trasformatasi in una sorta di icona sexy.

Declinate nelle versioni più portabili, fuori dai set fotografici per capirci, undercut e half hawk rendono sulle medie lunghezze, rasati da un lato (la differenza si noterà di meno) oppure su un caschetto, perfetto per le giovanissime che potranno osare anche con il colore.

Per le donne più mature, vanno preferiti tagli più decisi e studiati in base alla forma del viso e al make up preferendo all’estro un colore deciso che conferisca personalità.