Impara dagli errori: i 5 tipi di uomini da evitare come la peste

Se siete ancora in quella fase in cui aspettate il principe azzurro (scolorito dall’esperienza), fatevi qualche domanda e analizzate le tipologie maschili da inserire in categorie sotto l’etichetta ‘da evitare’. Forse vi aiuterà a scansare effetti perversi legati alla vita di coppia e, senza alcuna ironia, a non intaccare il vostro equilibrio interiore mettendo in discussione l’autonomia raggiunta, sotto ogni profilo. Cerchiamo quindi, tra il serio e il faceto, di elencare le categorie da bandire, senza se e senza ma:

I VIOLENTI
Anche se un ragazzo (o un uomo) vi ispira simpatia e una certa attrazione fisica vi induce a intrattenere con costui rapporti, indagate per comprendere se soffre di dipendenze, qualunque esse siano. L’inclinazione all’ira o repentini scatti devono far scattare in voi il campanello d’allarme: troppo spesso, come insegna la cronaca, questi segnali vengono sottovalutati dalle donne che si lasciano ingannare a comportamenti apparentemente gentili e rassicuranti. Il violento camuffa la propria natura.

I MAMMONI
Il mammone è per definizione quello che mollerà sempre voi (con figli al seguito) per cercare conforto e comodità, sfuggendo alle responsabilità derivanti dall’impegno familiare. Nulla a che vedere con scadenze, bollette, mutuo e compagnia bella: la sua esistenza si alimenterà di piccoli rituali, rassicuranti come il ragù di mammà ma altrettanto problematici nella gestione dell’organizzazione quotidiana.

GLI EGOISTI
Alle dicerie da bar e ai luoghi comuni sostituite la vostra intelligenza sociale: se percepite che vi sia una remota possibilità che dietro atteggiamenti rigidi si nasconda una scelta di priorità ovvero l’io. Anteporre sempre i propri, interssi, i prorpi corsi, il proprio lavoro, i propri genitori significa educarvi a quando dovrete ritagliarvi gli spazi rimanenti nella fitta rete di impegni. L’interesse sarà dell’io, insostituibile dal plurale noi.

GLI INAFFIDABILI
Già dal primo appuntamento, sbagliano orario, ristorante, indirizzo. Passano la giornata al telefono. Magari vi promettono di prendersi di ritorno da un viaggio di lavoro e invece vi ritrovate sole nella sala d’attesa all’aeroporto a guardarvi per la 234esima volta ‘Il matrimonio del mio miglior maico’ per sentirvi dire, poi, che ha ritardato per un intoppo. Sì, la sveglia che non ha fatto il suo dovere. Vi mollerà sull’altare, sostenendo di aver appuntato sull’agenda il giorno sbagliato. 

I PLAY BOY DE NOANTRI

Un vanesio è un vanesio. Non abusare della vostra autostima e non illudetevi di poter cambiare un uomo che antepone alle esigenze di coppia e della famiglia la sua partitina a tennis o la giornata al club.