Ricette del cavolo: verza, cappuccio o broccolo, sapori d’autunno

Le verdure d’autunno sanno di casa e pomeriggi bui, di freddo e bruma, di boschi e festa. Richiamano la voglia di stare in compagnia davanti a zuppe fumanti e piatti caldi, odorosi e saporiti.
Cavolfiore e cavolo, verza e broccoli sono verdure che la natura ci regala con il freddo, ecclettiche e ideali per preparare piatti sostanziosi e ricchi di proprietà benefiche. Per affrontare serenamente questi ortaggi, prima bisogna eliminare qualche piccolo inconveniente, come il cattivo odore che emanano durante la cottura, il segreto è aggiungere una foglia di alloro alla preparazione, o la scorza di limone o ancora – se la ricetta prevede una bollitura – un cucchiaio di aceto nell’acqua.
Poi non resta che passare alla preparazione di zuppe e sformati, soufflé e involtini, insalate, piatti al gratin e centrifugati ricchi di vitamine C e A, B1 e B2; sali minerali (calcio, ferro, fosforo, potassio) e ottimi antiossidanti. Tutti gli ortaggi della famiglia dei cavoli sono un valido aiuto per prevenire molte forme di cancro: dei polmoni, dell’intestino e del seno. Hanno un forte potere antianemico, rafforzano le difese immunitarie e aiutano l’organismo a disintossicarsi. Per chi vuole sperimentare i piatti della tradizione è questa la stagione delle orecchiette pugliesi con le cime di rapa, della casseula lombarda o della ribollita, con il cavolo nero toscano. Coraggio, occorre cimentarsi.