Ristrutturare subito e pagare in seguito

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA – Comprare casa per gli italiani resta un traguardo della vita importantissimo: il 72,4% delle famiglie è proprietaria dell’abitazione in cui vive. La casa è il nido sicuro in cui rifugiarsi, motivo per cui tutte noi vorremmo che ci rispecchiasse, che sia funzionale ma anche bella. E qui entra in gioco la ristrutturazione: che vogliate rinnovare il vostro appartamento o che abbiate acquistato una vecchia casa che ha bisogno di essere rivoluzionata, la parola magica è questa. Ecco qualche consiglio per ristrutturare al meglio.

Iniziamo con la cosa più importante di tutte: fatevi un’idea ben chiara del costo dei lavori. L’importo varierà in base alla grandezza dell’appartamento, al tipo di materiali scelti ma anche al tariffario dell’impresa edile scelta. Se non avete un’impresa di riferimento, richiedete diversi preventivi che saranno stilati in seguito a un sopralluogo. Se avete bisogno di un prestito cliccate qui.

Una volta scelta l’impresa e avendo il progetto dell’architetto in mano, ricordatevi che è possibile fare delle modifiche in corso lavori, ma tenete conto che queste potrebbero far lievitare i costi. Ora che avete un’idea di come sarà la vostra nuova casa, pensate ai mobili: quelli che avete già si adattano bene? Capite se è possibile riutilizzarli così come sono, se è il caso di recuperare i vecchi mobili oppure se è il caso di cambiare tutto. A volte basta dare una rinfrescata ai complementi d’arredo per rinnovare casa dandogli un volto nuovo.

Fate attenzione alla scelta di infissi e serramenti che non deve essere solo dettata dall’estetica: vale la pena optare per le soluzioni più costose perché dureranno nel tempo. Considerate poi che dei serramenti di nuova generazione limiteranno la dispersione termica e vi permetteranno di risparmiare su riscaldamento e aria condizionata.

Infine, sappiate che fino a dicembre 2014 incluso, chi ristruttura potrà usufruire di una detrazione Irpef del 50% su un massimo di 96mila euro. Questa percentuale detraibile scenderà al 40% per tutto il 2015, ma resta comunque un bel taglio alle spese. Nel 2016 il risparmio sarà del 36% su un importo massimo di 48mila euro. Pe ulterori approfondimenti sul tema ristrutturazioni cliccate qui.

%d bloggers like this:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close