Dieta contro la cellulite

La dieta è in prima linea tra i rimedi contro la cellulite: niente a che vedere con la dieta dimagrante, perché le calorie non c’entrano con la pelle a materasso, manifestazione più evidente della cellulite. Più che un’alimentazione ipocalorica, è uno stile alimentare sano la chiave della lotta all’inestetismo più odiato dalle donne di ogni peso e taglia.

Le armi a nostra disposizione non sono difficili da usare: si chiamano pesce (salmone in particolare), acqua, frutta e verdura. Nella nostra dieta, se abbiamo a cuore la diminuzione della cellulite, dobbiamo preferire cibi non raffinati  e integrali, alimenti semplici e ricchi di principi protettivi che arrivano direttamente dalla terra e dal mare. Ecco la dieta anticellulite passo passo:
 

Colazione
La giornata della dieta contro la cellulite comincia la mattina con frutta di stagione, latte e cereali integrali. Questi ultimi hanno un indice glicemico basso: rilasciano cioè lentamente gli zuccheri ed evitano i picchi d’insulina che possono causare l’aumento di volume delle cellule adipose, tipico della cellulite

Pranzo e cena
Per pranzo e cena il menu anticellulite prevede riso o pasta integrale, orzo o farro e infine verdura o pesce. Rispetto a carne e formaggi il pesce è ricco di iodio, minerale benefico per la sintesi degli ormoni tiroidei, che stimola il metabolismo favorendo la trasformazione dei grassi e degli zuccheri in energia.

Il pesce grasso, e in particolare il salmone, è ricco di acidi grassi polinsaturi Omega 3, che, come ricorda Andrea Poli della Nutrition Foundation of Italy, “sono tra le migliori armi di cui possiamo disporre, a tavola, per combattere l’infiammazione dei tessuti del nostro organismo. Meglio consumare il salmone fresco e scottarlo appena o marinarlo per approfittare di tutte le sue proprietà nutrizionali”.

Per quanto riguarda le verdure il consiglio è di sceglierle in base all’intensità del colore: più il colore è vivace, più la verdura è ricca di antiossidanti, elementi naturalmente antinfiammatori.
La frutta? Meglio se rossa, indice presenza di flavonoidi e vitamina C che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, riducendo la  permeabilità da cui dipende la fuoriuscita dei liquidi che gonfiano e congestionano i tessuti colpiti dalla cellulite. Largo allora, con la massima libertà, a ciliegie, fragole, lamponi, more.

Un discorso particolare va dedicato all’acqua. Il nodo fondamentale dell’alimentazione anticellulite consiste nel meccanismo per cui più liquidi si introducono nell’organismo, più si favorisce l’eliminazione di quelli accumulati nella pelle a materasso.
Il problema, secondo i nutrizionisti, è che molte donne non seguono la raccomandazione di bere un litro e mezzo d’acqua al giorno. L’alternativa allora è aumentare l’apporto d’acqua con la dieta, mangiando più verdure e frutti che ne sono ricchi: zucchine, pomodori, spinaci, lattuga, anguria, pompelmo, pesche.

Ricette per festeggiare la Pasqua

La Pasqua arriva con la primavera, il tempo bello, la temperatura mite e la voglia di vacanza. Per chi andrà a festeggiarla fuori porta e per chi invece se la godrà tra le mura domestiche preparando deliziosi manicaretti da dividere con amici o familiari, ecco le ricette più tradizionali e alternative tutte da provare. Un menu per spendere poco, dedicato a chi si sente coinvolto in prima persona dalla crisi e cerca l’austerità. Qualche idea anche per gli integralisti, quelli che amano la natura e rispettano l’ambiente e il mondo animale. E non potevano mancare i dolci, festosi, colorati e golosissimi, da preparare in casa con le propri mani. Per i più conservatori ci sono le ricette più classiche, tipiche della tradizione italiana: lasagne, tagliatelle, casatiello e agnello, marzapane e uova sode. Tutto al cartoccio per chi ha voglia di novità, con ricette gustose da impacchettare e infilare nel forno. Buona Pasqua a tutti!