Ricci fai da te: come arricciare i capelli

Bastano un arricciacapelli, uno spray per capelli e qualche fermaglio per ottenere dei riccioli naturali, se volete variare un po’ il vostro taglio lungo e diritto.

Prima di tutto organizzatevi per eseguire questo procedimento il giorno dopo aver lavato i capelli: è questo il momento ideale perché l’effetto arricciante raggiunga un risultato ottimale.

E adesso mettetevi al lavoro: prima di tutto prendete una ciocca di capelli vicino alla nuca e spruzzatevi sopra dello spray per capelli o un balsamo secco. Con il ferro arricciante prendete man mano le ciocche trattate e arricciatele per la metà della lunghezza, partendo alternativamente dal basso o dall’alto, affinché i ricci ottenuti sembrino non perfettamente regolari e dunque più naturali.

Procedete così con le altre ciocche, abbassando la temperatura del ferro ogni tanto. Mettete man mano da parte i capelli arricciati legandoli con un fermaglio: vi faciliterà di molto il procedimente.

Se avrete fatto un buon lavoro, i ricci dureranno tutto il giorno: se sarete state bravissime la durata può arrivare a tre giorni.
Guardate il video con le istruzioni: Arricciare i capelli: capelli lunghi e lisci

Sesso, calo del desiderio: le cause, le conseguenze, chi ne soffre e rimedi

Se avete una scarsa vita sessuale pur avendo un partner, avete un problema. E potrebbere essere non  semplicemente di calo del desiderio, ma di cattiva salute.
 

E’ giunta a questa conclusione la sessuologa canadese Sue McGarvie, che mette in guardia donne e uomini che soffrono di calo del desiderio, ovvero più della metà delle donne e molti uomini, molti più di quanto si sia portati a pensare. I quali ai primi segnali di problemi sessuali dovrebbero preoccuparsi: potrebbe essere un sintomo di diabete di tipo 2, o di malattie cardiache come pressione alta, problemi della prostata o disfunzioni ormonali.

Non che le donne debbano stare tranquille: il calo della libido è anche per loro indice di qualche problema, che può essere ormonale, oppure psicologico, o ancora legato a una tensione nella relazione di coppia. Possono esserci anche cause farmacologiche: secondo McGarvie esiste una documentata correlazione tra calo del desiderio e uso a lungo termine dei contraccettivi orali, soprattutto se sommati ad antidepressivi.

Quante donne soffrono di bassa libido? La sessuologa canadese calcola che un quarto di tutte le donne non è per nulla interessato al sesso, un quarto farebbe sesso con una frequenza di  una o due volte al mese, un quarto  due o tre volte alla settimana e le rimanenti farebbero sesso tutti i giorni.
 

La McGarvie traccia anche un identikit della donna dalla bassa libido: ha un lavoro stressante, due figli, è magra e in forma (senza grasso sulla pancia, che invece è fonte benefica di estrogeni per la donna). Inoltre, l’identikit indica che questo tipo di donna generalmente soffre di disturbi gastro-intestinali, tra cui allergie o intolleranze alimentari.
Che fare allora se si soffre di calo del desiderio? Tra i rimedi la sessuologa consiglia integratori vitaminici come vitamina D, magnesio, omega 3 e zinco, oppure due quadratini di cioccolato fondente al giorno, da prendere come una vera e propria medicina.
 

Come organizzare le pulizie di casa

Per organizzare al meglio le pulizie di casa, è importante innanzitutto stabilire dei tempi e cercare di rispettarli, altrimenti si rischia di perdere troppo tempo in una stanza trovandosi poi costretti a trascurarne altre. Ecco quindi qualche consiglio su come organizzare le pulizie di casa, con i tempi di massima per ciascun passaggio.

Come organizzare le pulizie di casa, fare ordine (15 minuti)
Per avere una casa pulita, bisogna prima di tutto fare ordine. Cassettiere, librerie, contenitori di plastica e cartone, ogni oggetto deve avere un suo posto. Soprattutto in soggiorno e in cameretta. Munendosi di scatole e scatoline, si fa ordine in un lampo. Qualche suggerimento per i contenitori:

– contenitore per i telecomandi
– portapenne capiente, per riordinare tutte le penne che restano sempre in giro
– cartellina per riporre i foglietti svolazzanti con le liste della spesa e gli appunti presi al volo
– portariviste per riporre i giornali
– contenitori di plastica per riporre i giochi

Come organizzare le pulizie di casa, pulire la cucina (15 minuti)
– pulite il tavolo con una spugna e asciugatelo con un pezzo di carta da cucina
– pulite il piano di lavoro, velocemente, con acqua calda e sapone o bicarbonato di sodio o aceto. Per non sporcare troppo i fornelli, quando friggete o fate il sugo, per evitare di riempire il piano della cucina di schizzi, prima di cucinare ricopritelo con la carta di alluminio. Non prende fuoco, resiste al calore e protegge il piano. Una volta fredda, toglietela e il piano sarà perfetto
– se non mettete la lavastoviglie in funzione ogni giorno, utilizzate un deodorante apposito da mettere dentro il cestello per evitare fastidiosi cattivi odori

Come organizzare le pulizie di casa, pulire il bagno (10 minuti)
pulite il water con della carta da cucina e uno spruzzino disinfettante o ecologico e spruzzate sulla porcellana un gel per la pulizia del bagno che disinfetta, toglie il calcare e profuma. Lasciate scorrere a lungo l’acqua prima, durante e dopo la pulizia. Completate con un gel apposito con beccuccio, che raggiunge i punti nascosti del water, da lasciare nel water per disinfettare e aggiungete un profumatore da water
– pulite velocemente il lavandino con una spugna e acqua calda, anticalcare o aceto e asciugatelo con l’asciugamano che c’è appeso in quel momento: il piano resterà pulito, e ne approfitterete per mettere un nuovo asciugamano, fresco di bucato
– pulite lo specchio con uno straccio e un prodotto apposito, per la pulizia dei vetri oppure con semplice acqua tiepida (lascia meno riane)

Come organizzare le pulizie di casa, spolverare (15 minuti)
Passate un panno cattura-polvere, o un piumino, su mensole, televisore, stereo, e su tutte le superfici "a vista", inumidendolo con uno spruzzino antipolvere profumato. In camera da letto, almeno una volta a settimana, togliete piumone e cuscini dal letto e sprimacciateli fuori dalla finestra

Come organizzare le pulizie di casa, passare la scopa (10 minuti)
Ancora meglio della scopa, passate il mop, rivestito con un panno elettrostatico raccogli polvere, su cui spruzzerete un leggero strato di antipolvere profumato. Passatelo velocemente in tutte le stanze, partendo dalle camere (per non portare residui dalla cucina alla camera da letto) e trascinando lo sporco in un unico angolo, da cui raccoglierlo, con il panno stesso, dopo l’uso.

Come organizzare le pulizie di casa, lavare i pavimenti (10 minuti)
Almeno una volta alla settimana, lavate i pavimenti con il mocio o uno straccio apposito per pavimenti, immerso in acqua calda e pochissimo detergente profumato (in commercio ce ne sono con profumi per tutti i gusti), strizzandolo per bene. Aprite le finestre e create corrente d’aria, in modo che il pavimento asciughi in fretta e si cambi anche aria nelle stanze. 

 

Design per Single

Il concept di Ozzio Design si racchiude in quella che è diventata la vera e propria filosofia dell’azienda: "Move Your Space", nuovi concetti di spazio in movimento, soluzioni moderne di alto profillo per chi deve fare i conti con gli spazi sempre più ridotti che caratterizzano il vivere contemporaneo.
Per questo motivo Ozzio Design, sempre attenta alle nuove esigenze di mercato, ha pensato ai single che risultano essere 5 milioni in Italia e 300.000 solo a Milano.
Da questa concezione è nato il Design per Single: soluzioni ingegnose ed eleganti per tutti coloro che amano libertà ed indipendenza e che si trovano, per forza o per scelta, a vivere una vita da single.
Quindi largo a mono e bilocali, e spazi sempre piu’ ridotti che hanno bisogno di idee innovative per essere arredati in modo funzionale, ma anche con stile divisi fra una cronica mancanza di spazio e la necessità di godere di spazi comuni in cui intrattenere relazioni sociali. Le nuove proposte di OZZIO DESIGN si adattano perfettamente alle esigenze abitative del momento, unendo praticità e stile 100% italiano: grazie al concept "Move your space" si entra in una  nuova dimensione dove  si cambia la percezione dello spazio e degli oggetti! Un tavolo diventa consolle, una sedia si ripiega e "sparisce", un tavolino basso diventa un tavolo di prestazioni, un porta tivu’ segue il tuo sguardo…
E’ letteralmente dal bisogno di "riempire questi vuoti"che nasce la pratica consolle Minima, in copertina: un tavolo che occupa uno spazio ridottissimo ma , all’occorrenza, si trasforma in un piano di oltre 180 cm, perfetto per una serata fra amici.
Ozzio Design è un’azienda specializzata nella produzione di tavoli, sedie e complementi d’avanguardia estesa a livello nazionale ed internazionale. La colonna di forma conica è caratterizzata da linee verticali che creano un suggestivo gioco di riflessi. L’anima in acciaio dona resistenza e stabilità. La base in acciaio inox lucidata o satinata è disponibile nelle misure: ¨ mm 400, ¨ mm 450, ¨ mm 600, ¨ mm 400×400. PEDRALI, nata nel 1963, si propone ad un pubblico internazionale soddisfacendo le esigenze più eterogenee, attraverso prodotti concepiti sotto il segno della funzionalità e del design. La continua attenzione verso le tendenze del mercato hanno fatto registrare uno sviluppo costante ed equilibrato nel tempo determinando una posizione di primo piano sia per potenzialità produttiva che per aspetto commerciale, grazie ad una continua ricerca sia per quanto riguarda gli aspetti produttivi e tecnologici che dal punto di vista dell’estetica e della comunicazione del prodotto. La freschezza del disegno di sedie e tavoli Pedrali insieme al prezzo concorrenziale riescono a soddisfare diversi livelli di esigenze, inserendosi facilmente in più settori quali contract e domestico. Pensare, mangiare, parlare, leggere, ascoltare la musica ? grazie alle molteplici possibilità di impiego, la LC03 di PASTOE è in grado di rispondere alle esigenze di tutti. La seduta della LC03 è disponibile nei colori bianco e nero.
Una sedia bassa che unisce la purezza della forma ed un uso equilibrato dei materiali, al massimo comfort, che le donano un carattere forte ed un aspetto estetico sempre attuale. Il primo pensiero che nasce guardando questa sedia è: "questo è l’aspetto che dovrebbe avere una sedia bassa". Così Maarten Van Severen intendeva la propria creazione. Il comfort è così evidente che questa sedia sembra rinnovare ogni volta un invito a sedersi. La scomparsa prematura di Van Severen, nel 2005 a soli 48 anni, non gli ha permesso di concludere terminare personalmente questo progetto, portato poi a termine dalla Pastoe insieme a Fabian Schwaerzler, suo assistente, ciononostante la LC03 è incontestabilmente una vera "Van Severen". La Low Chair 2003 di Pastoe è infatti una sedia che contemporaneamente possiede due qualità che poche altre possiedono, purismo e comfort.
Pura è soprattutto la forma. Nonostante la sua semplicità, la LC03 è costituita da una seduta in materiale plastico che poggia su di un telaio d’acciaio inossidabile, questa sedia di Maarten Van Severen e Fabian Schwaerzler ha un design accuratamente studiato. La seduta sembra un foglio di carta appena appoggiato su un telaio di filigrana, come se fosse sospesa in aria. La LC03 colpisce per la sua forma pura e lineare che non dominerà mai nell’ambiente in cui viene inserita. La Spindle baby e’ proposta in 10 brillanti colorazioni, dalle tinte più decise come il rosso fuoco e l’arancio marte, alle nuance naturali del verde muschio e azzurro polvere, fino agli impalpabili versioni bianco gesso e grigio antracite, accontentando tutti i gusti di chi vive la qualità del proprio ambiente di vita come un valore irrinunciabile, ad ogni età.
Il 70 % della produzione PORRO è assorbito dai sistemi per gli ambienti giorno e la zona notte, per il mondo della casa e quello dell’ufficio, nei quali il valore del progetto è in primo piano, quasi visibile in tre dimensioni sul prodotto finito. Un progetto attento alla cura del particolare: le cerniere invisibili e i meccanismi di apertura push-pull, gli elementi di fissaggio a muro per le mensole celati e le guide a scomparsa per i cassetti che scorrono silenziosi su sfere, rendono l’ambiente Porro quasi privo di rumori, rilassante e piacevole da abitare. Tecnologie uniche, alcune delle quali brevettate per dare ancora più consistenza e valore all’identità del prodotto. 
La produzione Porro si completa con proposte di armadi chiusi e cabine armadio, letti, librerie, sedie, tavoli e complementi, che per la loro neutralità non solo dialogano in perfetta armonia con il resto della produzione Porro, ma si sposano bene con tutti gli ambienti, da quelli più essenziali e rigorosi a quelli più eclettici e decorativi.

 

Amore, il segreto dell’attrazione è negli occhi

L’amore è negli occhi di chi guarda, recita un antico adagio: se prendiamo alla lettera queste parole in esse pare ci sia anche un fondo di verità scientifica, almeno dal punto di vista neurofisiologico.

Uno studio della Stony Brook University di New York pubblicato su Social Cognitive Affective Neuroscience e riportato dal Corriere ha dimostrato che la dilatazione delle pupille favorisce l’empatia e l’attrazione amorosa: in parole povere fa scoccare la scintilla dell’amore. Ne sapevano qualcosa le dame del Rinascimento, che usavano una pianta con proprietà dilatative delle pupille per rendere più attraenti gli occhi, pianta che da qui prese il nome di belladonna.
 

Da dove nasce questo magico potere delle pupille dilatate di far innamorare chi le guarda? Dalla dopamina, neurotrasmettitore del piacere, lo stesso che fa dilatare le pupille. Gli studiosi americani hanno indagato con l’aiuto della risonanza magnetica cosa accade nel cervello di due innamorati e hanno scoperto che si attivano aree del cervello legate ai meccanismi del compenso, dell’attaccamento materno, dell’amicizia e dell’attività sessuale, tutte aree che hanno in comune proprio la dopamina.
 

E’ proprio per questo che le situazioni considerate romantiche sono quelle con poca luce: nella penombra, al tramonto o al lume di candela gli occhi si dilatano per il buio, per l’eccitazione sessuale o per entrambi i motivi e il viso di chi ci sta di fronte appare più attraente. Siete ancora scettici? Allora fate questo esperimento: prendete la foto di una donna e ingrandite al computer il diametro delle pupille: la foto è la stessa, ma la donna risulterà più bella.