Le regole d’oro degli appuntamenti con lui. Primo: divertirsi

  1. Meno è di più.
    Quando uscite con un uomo, comportatevi in modo attivo. Ciò significa uscire regolarmente con uomini diversi, invece di stare chiuse in casa rimuginando sull’uomo che vorreste e perché. Non dovete esagerare, ma cercate di trovare un equilibrio in cui sono più le volte che uscite con un uomo che quelle che ne parlate e basta.
  2. Non analizzate ogni vostra azione nei minimi dettagli.
    Siete convinte che lui non si farà sentire, perché avete fatto cadere un pezzo di pane nella scollatura, vi siete messe a ridere sguaiatamente e vi è scappato un grugnito. Oppure siete convinte che vi chiamerà perché ha ammiccato con gli occhi mentre vi salutavate. A meno che non siate esperte di linguaggio corporeo, solo i fatti confermeranno l’ipotesi corretta. Indipendentemente dal fatto che lui chiami o meno, è importante evitare di analizzare tutto nei minimi dettagli: è la ricetta migliore per ammattire!
  3. Non scommettete su un cavallo solo.
    C’è un uomo che vi piace molto e siete sicure che vi chiamerà non appena rientra dalle vacanze, tra due settimane. Speriamo che chiami, ma, finché non vi invita a uscire per la seconda volta (o non lo invitate voi), non illudetevi di aver iniziato una storia. Non si può dire di stare con qualcuno finché non si esce almeno tre volte, quindi, fino a quel momento, non precludetevi la possibilità di conoscere e frequentare altri uomini.
  4. L’obiettivo è divertirsi.
    Quando uscite con un uomo, pensate che state per passare una serata piacevole e non che andate a un appuntamento con il vostro futuro marito. Anche se vi piace da impazzire, non cantate vittoria mentre state ancora combattendo la battaglia per capire se è l’uomo giusto. Questo consiglio è valido anche se l’appuntamento si rivela poco convincente: l’obiettivo della serata è divertirsi, non sarete obbligate a sposare quell’uomo.
  5. Non pensate "Perché capita sempre a me?".
    A tutte è capitato di uscire con uomini terribili, quindi smettetela di compatirvi, perché non siete le sole. Forse pensate che tutti abbiano trovato una persona con cui stare, che siano felici e innamorati, ma in realtà ogni coppia nasce da una serie di incontri sfortunati.
  6. Quando uscite con un uomo, fate cose che vi piacciono.
    Se volete divertirvi, cercate di organizzare cose che vi piacciono. Scegliete un locale adatto a voi e all’uomo con cui vi vedete, non necessariamente il più modaiolo o stravagante. In questo modo, anche se la sua compagnia si rivelasse noiosa, non avrete comunque buttato via la serata.
  7. Migliorate le vostre tecniche di conversazione.
    Forse pensate di essere buone ascoltatrici, ma quanto bene comprendete quello che sentite dire? Se siete più portate a parlare che ascoltare, o non amate particolarmente le conversazioni, è il momento di migliorare le vostre tecniche di comunicazione verbale. Se non riuscite a parlare per colpa del nervosismo o della timidezza, limitatevi a porre domande, e, se questo trucco non funziona, andate al cinema. Se vi accorgete che l’uomo con cui siete uscite ha lo sguardo appannato, smettete di parlare, fate un bel respiro e dite: "Ho parlato abbastanza, dimmi di te".
  8. Prendetevi dello spazio.
    Ogni due mesi circa, smettete per un po’ di uscire con uomini nuovi. Concedetevi due settimane senza uscire, flirtare, analizzare la vostra caccia all’uomo e pensare continuamente a come trovarlo. Come dopo tutte le buone vacanze, vi sentirete rigenerate e più motivate.
  9. Chiedete consiglio alle amiche.
    Talvolta non siamo in grado di riconoscere i nostri punti deboli, soprattutto quando si tratta di uomini e storie. A voi può sembrare di essere normali e ragionevoli, ma se tutti gli uomini con cui uscite vi mollano per sms, forse potreste non essere la persona che credete. In questo caso, i veri amici sono una risorsa preziosa: chiedete loro di aiutarvi a capire cosa sbagliate, ma fate attenzione, qualcuno potrebbe darvi consigli di parte (ad esempio, qualcuno che preferisce che voi rimaniate single). Potreste restare stupefatte per qualche sorpresa…
  10. Siate oneste con voi stesse.
    Cercate l’uomo ideale ma siete disposte ad accettarne uno che gli si avvicini solo al 60 per cento: ottimo, se siete sincere con voi stesse, ma evitate di applicare la regola "uno vale l’altro". Siate leali con voi stesse quando si tratta di uomini, perché ci sono cose ben peggiori che essere single, ad esempio stare con un uomo che vi rende infelici.
  11. Appuntamenti in doppia coppia.
    Se uscire da sole con un uomo vi mette veramente in ansia, prendete in considerazione di organizzare un’uscita a quattro. Agganciate un’amica o amico single e organizzatevi insieme. È un’americanata, ok, ma è meno stressante e offre una certa garanzia di divertimento senza imbarazzi.
  12. Non smettete mai di uscire con uomini nuovi.
    Ovvero, tenetevi allenate, perché vi serve a non dare mai per scontata la vostra storia. Che siate sposate, single, fidanzate o non proprio giovanissime, non perdete l’abitudine di uscire con il vostro uomo come se fosse il primo appuntamento.
  13. Fate qualcosa che vi terrorizza.
    Ogni volta che uscite con un uomo nuovo, combattete i vostri demoni. Avete paura di chiedergli di rivedervi, di ordinare il dolce (sapeste quante sono le donne che si vergognano di farlo!) o di chiedergli se gli piacete? Più paure affrontate, più si rafforza la vostra autostima, a giovamento degli uomini che dovete ancora incontrare.
  14. Lasciatevi andare.
    Sul lavoro siete ottime organizzatrici, abili ed efficienti, ma, quando uscite con un uomo, rilassatevi e lasciatevi andare. Lasciate che la serata prenda la piega che deve, mettetevi comode e state a vedere cosa succede.
  15. Siate realisticamente ottimiste.
    Avete riso, siete stati bene insieme, ha detto che vi chiamerà: per una volta, credeteci e siate realisticamente ottimiste, mettendo sulla bilancia i fatti emersi durante la serata e cercando di capire cosa possano significare. È anche una buona tattica da usare prima degli appuntamenti; in breve: pensate a quello che avete da offrire e chiedetevi per quale motivo un uomo non dovrebbe desiderare di conoscervi meglio.
  16. Godetevi gli incontri.
    Prima o poi, succederà anche a voi: smetterete di conoscere e frequentare potenziali fidanzati perché avrete trovato l’uomo della vostra vita e quel giorno vi verrà il rimpianto di: (1) non esservi divertite abbastanza quando potevate; (2) non essere uscite con più gente strana. In sostanza, godetevi questo periodo della vostra vita perché non dura per sempre.
  17. Non comportatevi da zerbini.
    Se l’uomo con cui uscite vi tratta da zerbini, la situazione è grave, ma è gravissimo che voi consentiate che lo faccia. Non state insieme, siete solo usciti, quindi quell’uomo non ha nessun diritto di trattarvi male e offendervi.
  18. Non fate giochetti.
    Fingere di essere annoiate o poco interessate non serve a tenere vivo l’interesse di un uomo, al massimo gli darà l’impressione che facciate le difficili, e non è un buon punto di partenza per approdare a una relazione. Se qualcuno vi piace, non fate giochetti e mostrategli quello che avete da offrire.
  19. Comunicate chiaramente.
    Il modo in cui percepiamo le persone deriva soprattutto dal modo in cui interpretiamo il loro linguaggio gestuale; ovvero, fate capire al vostro interlocutore che vi piace con gesti e parole. Non pensate che mettere le carte in tavola lo scoraggi: se gli piacete, sarà lusingato e resterà colpito dalla vostra fiducia in voi stesse.
  20. Non trovate giustificazioni per chi vi prende in giro.
    E così lui ha avuto un’infanzia difficile, ha problemi con le donne perché è stato abbandonato dalla mamma, e ha paura dell’intimità perché la sua ultima fidanzata l’ha ferito. Ecco, nessuna di queste motivazioni può giustificare o spiegare che un uomo non si faccia vedere a un appuntamento, che non telefoni dopo aver detto che lo avrebbe fatto o si comporti male in generale. Se è così maleducato, potete trarre solo una conclusione: non è l’uomo adatto, la caccia continua!

Tratto da: Anita Nayk, "Uomini: istruzioni per l’uso", Morellini Editore

Speciale Feste

E’ finalmente arrivato il momento delle Feste di fine anno: siete pronti per accogliere al meglio il 2010? Preparatevi al meglio seguendo i nostri consigli: ad esempio, regalatevi un  viaggio al caldo dei paradisi esotici o delle divertenti vacanze sulla neve. Chi rimane in città invece può coccolarsi con pranzi e cene a tema festivo, lasciando a bocca aperta gli ospiti con una tavola riccamente addobbata e divertendosi a cucinare le ricette più gustose e originali. E poi, i consigli per essere eleganti, sexy e scintillanti al party di Capodanno, per rendersi indimenticabili anche tutto  l’anno a venire. Per tutti, le previsioni dell’oroscopo per il 2010: scoprite se il vostro segno è tra i favoriti delle stelle!

Il calore del legno

I rivestimenti dei pavimenti vivono oggi di un nuovi fervore attraverso l’interpretazione che i produttori di parquet e ceramiche stanno dando grazie alle nuove tecnologie. Colori, spazzolature, finiture oliate o anticate. Un nuovo modo di vivere il pavimento in legno ed il suo calore. Di Novoceram, Origine interpreta in ceramica le sfumature e le textures del legno. I suoi cinque toni, ispirati ad altrettanti elementi naturali, hanno riflessi morbidi e riprendono le ultime tendenze dell’interior design. Origine si emancipa dai tradizionali formati del legno, proponendo, accanto ai grandi listoni, il moderno formato 45×45 cm, da posare seguendo un unico verso o incrociato, disponibile anche nella versione antiscivolo da esterno per una perfetta continuità in tutti gli ambienti della casa.
Dal 1863, Novoceram interpreta i valori più autentici della cultura architettonica francese, coniugandoli alla più avanzata tecnologia italiana. Le collezioni Novoceram sono espressione di stile, ricerca e qualità ad altissimo livello, caratteristiche che le consentono di essere leader del mercato europeo di alta gamma, con una ricca offerta di prodotti che vanno dal grès porcellanato a tutta massa a quello tecnico, dalla monocottura al grès porcellanato smaltato. Ogni collezione è sinonimo di una costante attenzione allo stile, grazie alla ricerca dei migliori materiali e all’attenzione per le nuove tendenze dell’abitare: ciò permette di realizzare non più semplici prodotti ceramici, ma progetti di arredo completi, concepiti per interpretare i gusti e le esigenze di una clientela sofisticata. La ricerca di Gazzotti si è concentrata in modo particolare sul supporto, che grazie ad una lavorazione settoriale garantisce al prodotto la massima stabilità. Per le sue caratteristiche, Plancia 10 si può posare ovunque (bagno, cucina, riscaldamento a pavimento) e permette una grande versatilità di impiego, perché è idoneo sia per la posa incollata che per quella flottante. Plancia 10 di Gazzotti è dotato di una spazzolatura lieve, mentre le grandi dimensioni delle liste sono ulteriormente evidenziate dalle microbisellature sui 4 lati. In linea con le tendenze del momento, anche le 10 cromie disponibili: Rovere Naturale, Rovere Sand, Rovere Armagnac Maison, Rovere Barrique Maison, Quercia Reserve e le nuovissime Rovere Style, Rovere Dream, Rovere Havana, Rovere Grace e Rovere Vogue. I processi produttivi della Linea Vintage sono inoltre conformi al percorso di definizione del tema della ecocompatibilità che Gazzotti ha attentamente studiato. I frutti delle ricerche compiute sul campo sono confluiti nel manuale "Vintage Gazzotti: il parquet per la bioedilizia", un utile strumento di lavoro per tutti coloro che fanno della bioedilizia un proprio credo professionale. A coronamento di questo impegno, Gazzotti è divenuta recentemente partner di KlimaHaus – Casa Clima, principale autorità nel campo del risparmio energetico, coniugato al benessere abitativo e al tema della sostenibilità. E’ nata in casa MAFI una nuova linea di pavimenti naturali dedicata a tutti coloro che amano il calore intenso del legno, le sue tonalità scure attraversate da lampi di colore oro o argento delle fessure lavorate artisticamente, per offrire un prodotto di altissimo livello qualitativo e dalle massime prestazioni: il Frassino Magic Vulcano.
Caratterizzato da un colore omogeneo, grazie al trattamento ad alta temperatura senza l’utilizzo di additivi chimici, il pavimento in Frassino Magic Vulcano è realizzato in listoni con struttura a 3 strati con leggera bisellatura lungo i lati: un primo strato di legno nobile di circa 4 mm, controbilanciatura in essenza di 4 mm circa ed uno strato intermedio in legno di abete. La bellezza dei pavimenti in Frassino Magic Vulcano è maggiormente evidenziata dalla presenza di grossi nodi e di nodi sanati stuccati fino a 30 mm di diametro, nonché le classiche stonalizzazioni tipiche del legno che evidenziano come non tutti gli alberi siano perfettamente uguali anche se della stessa "famiglia".
E’ proprio questa caratteristica che rende ancor più naturale ed interessante il pavimento MAFI. In ogni listone è possibile leggere la storia, la nascita, la crescita del legno grazie proprio ai trattamenti esclusivamente naturali con materie prime rinnovabili che da sempre hanno caratterizzato l’attività dell’azienda austriaca, rinomata in tutto il mondo.
Il Frassino Magic Vulcano è un pavimento di cui ci si innamora alla prima vista grazie alle tonalità forti di ogni singolo listone, in grado di far scaturire innumerevoli sensazioni: massimo benessere, tranquillità, voglia di naturalezza. E’ un prodotto che esalta tutti i sensi e consente di entrare in perfetta sintonia con la natura e con la vita. Il semplice tocco del legno di frassino, trattato solo con oli naturali, e il suo intenso profumo scatena e sprigiona in noi una voglia infinità di relax, voglia di camminare a pieni nudi sul pavimento per sentire il benessere che solo il legno può offrire al nostro corpo. Una vivace tavolozza di colori al servizio della fantasia del cliente che, tra un’infinita scelta di combinazioni personalizzate, può scegliere un pavimento di grande piacevolezza, espressa in uno stile pittorico provenzale.
Glam racchiude tutti i prodotti che manipolano i colori, sposandoli con le essenze adatte e con lavorazioni particolarmente attente alle tendenze di moda del momento.
Nati dalla maestria artigiana di Friulparchet®, I LACCATI "GLAM", nei formati prefiniti a tre strati o in legno massello, sono spazzolati esclusivamente a mano per esaltare le fibre del legno. I colori pieni e vivaci di gamma, combinati ad infinite possibilità di personalizzazione, rendono questa serie ideale per gli ambienti dove comunicare vitalità e allegria, come le camerette dei bambini, le cucine, i soggiorni, negozi o show room.
Tutti i materiali di finitura (lacche, smalti, vernici e patine) rispondono ai più severi standard ambientali.
Sono 9 le tinte standard a disposizione: bianco, turchese, arancione, rosso, verde, nocciola, melanzana, blu e grigio. Maccani Pavimenti, azienda trentina specializzata in pavimentazioni in legno, oggi si propone al mercato con una novità assoluta: il listone massello doppiato.
Composto di un doppio strato di rovere anticato, che garantisce la massima resistenza e tutela dall’usura, presenta nodi e crepe in evidenza e ha una finitura piallata a mano. Molto lungo e dallo spessore di 21 mm, può essere posato incollato o inchiodato con il metodo più tradizionale.
Il rovere utilizzato è di provenienza interamente europea e si tratta di legno di recupero che include tutte quelle parti dell’albero che di solito sono scartate, come ad esempio i rami, contribuendo così alla riduzione dell’impatto ambientale. Inoltre la speciale finitura ad olio naturale lo rendono un prodotto completamente biocompatibile.
Questo a conferma della filosofia di Maccani Pavimenti, fortemente incentrata sul rispetto dell’ambiente in considerazione della materia trattata e vissuta da ormai due generazioni: il legno, il cui utilizzo in continua crescita ha portato alla necessità di preservare i boschi e di consentire agli arbusti di autorigenerarsi.
La particolarità di questo listone massello doppiato, rifinito a mano e realizzato in produzione limitata, è la sensazione di calore, di accoglienza, del "sapore di casa" che solo il rovere anticato con i classici nodi è in grado di trasmettere.
Facile da pulire e poco delicato, è estremamente vivibile e dà un tocco di originalità e tradizione alla casa.

Design in love

L’amore è la cosa più bella del mondo: allora perché non incoraggiarlo e favorirlo preparando l‘ambiente giusto per goderne al meglio?

 

Il design e l’arredamento in questo senso possono venirci in grande aiuto, con complementi d’arredo morbidi e avvolgenti che stimolano i sensi e la fantasia.

 

Tonalità hot che variano dal fucsia al rosso fiammante, o rilassanti dal bianco panna al blu notte, forme che richiamano cuori e nuvole ma anche le spire di un serpente o una bocca sensuale.

 

Letti a baldacchino da mille e una notte o tondi per i più trasgressivi, divani che vi invitano all’abbandono più totale, quasi più di un letto, poltrone avvolgenti come un bozzolo per stare seduti stretti l’uno all’altro, con tanto di optional incorporati.

 

E poi complementi così morbidamente versatili da assumere le forme di corpi e abbracci: dalla poltrona sacco all’accogliente boa al sexy day bed, per notti d’amore all’insegna della passione.