Coinstar (CSTR) is a good stock for downturns

My non-scientific research (talking to the register folks at a few supermarkets) suggests that Coinstar (CSTR) is stock to watch. Makes perfect sense – in a downturn people are going to look to convert anything to cash – that’s why pawn shops do well. So of course folks are going to be a little more motivated to take that rainy day jar of change and turn it into spendable dollars.

And you can take that to the bank! (sorry, felt the need to end this post a la local news anchor)

Le nuove frontiere della musica in casa

Sicuramente le casse (o diffusori, speakers o sistemi di altoparlanti che dir si voglia), sono tra i componenti Hi-Fi di più difficile scelta ed hanno oggi il difficile compito di abbinarsi ad un arredo spesso minimale, dove possono vivere da protagoniste o passare del tutto inosservate. E’ imperativo però evitare qualsiasi banalità. Cercheremo intanto di capire alcuni concetti di base per la scelta dei vari prodotti disponibili. Le casse hanno il delicatissimo compito di trasformare il segnale elettrico che proviene dall’amplificatore in segnale acustico percepibile dal nostro orecchio. Quindi, come dicevamo, se le vostre casse necessitano di supporti (stands), acquistateli subito e sceglieteli in modo tale che posizionino il tweeter circa all’altezza delle vostre orecchie quando siete seduti in posizione d’ascolto. Inoltre le casse, di qualunque tipo esse siano, vanno obbligatoriamente posizionate lungo la stessa parete mentre il punto d’ascolto sarà nella parete opposta, in modo da formare un ideale triangolo con le due casse. Tutti i diffusori nell’attuale portafoglio di prodotti beneficeranno dall’aggiunta di un subwoofer BeoLab 2, sia in modalità stereo che mono e anche se non c’è bisogno di bassi particolarmente pronunciati, essi arricchiranno l’esperienza musicale e cinematografica. Le proprietà acustiche dell’ambiente d’ascolto svolgono un ruolo importante in termini di qualità audio dei diffusori high-end, così come il loro posizionamento in relazione alle pareti e all’arredamento. Nessuno tuttavia è disposto a modificare la disposizione delle pareti o dell’arredamento solo per ottenere le prestazioni ottimali dai propri diffusori. Per fortuna, la tecnologia digitale Adaptive Bass Control di Bang & Olufsen analizza l’acustica della stanza e adatta le prestazioni dei diffusori di conseguenza. Con BeoLab 5, basta premere un tasto su uno dei diffusori! Il processo richiede appena due minuti e può essere facilmente ripetuto, nel caso si spostino i diffusori o si installi un nuovo pavimento, in piena libertà. Le casse acustiche sono oggetti affascinanti per gli audiofili, ma spesso dalle forme alquanto monotone e ripetitive. Le "Cascade Speakers" fanno parte di questo processo evolutivo, messo in atto grazie anche all’estro, l’originalità e la capacità di LifeStyleDesign, laboratorio di design con cui la Infinity collabora. Le casse, grazie a pannelli piatti, sono in grado di restituire ottime prestazioni, il tutto con una profondità contenuta ed una forma longilinea molto piacevole, leggera e piuttosto originale. Un prodotto dall’aspetto molto intrigante, in grado di abbellire qualsiasi ambiente grazie al suo design ricercato e ben riuscito. I diffusori acustici della serie Arbour Utilizzano woofer con coni in polipropilene iniettato e tweeter con cupola in seta trattata; i crossover sono realizzati con componenti di pregio. Il complesso magnetico di tutti gli altoparlanti è schermato: possono pertanto essere posizionati in prossimità del televisore senza disturbare l’immagine o alterare i colori. Garantiscono la fedeltà, la dinamica e la tenuta in potenza richieste dalle sorgenti digitali per ricreare nel vostro ambiente d’ascolto gli effetti speciali di un film d’azione e le avvincenti emozioni di un concerto live. In questo nuovo set di diffusori satellite Pioneer ha optato per l’impiego di materiali naturali. I sistemi S-LF5-F (2 diffusori anteriori) e S-LF5-CR (1 diffusore centrale e 2 posteriori) sono costituiti al 100% da legno vegetale, con cabina e griglie in alluminio per un look moderno ed essenziale. I materiali naturali utilizzati (alluminio, zinco e legno) non sono soltanto belli esteticamente, ma anche funzionali al rinforzamento della cabina, che è così in grado di produrre un audio puro e preciso. Una copertura della griglia in panno all’interno di un setting più tradizionale la renderà più gradevole al tatto. Il panno della griglia è disponibile in 2 colorazioni (nero e bianco) incluse nella confezione. Design ultra piatto ideale per l’installazione a parete. Per completare questi diffusori satellite a 2 vie, un subwoofer attivo 160 W S-W160S in legno chiaro, che si adatta al look degli altri diffusori. Grazie alla tecnologia brevettata Bose ACOUSTIMASS®, si potrà apprezzare tanto una sinfonia dolce e pacata quanto i dirompenti effetti speciali di un film. Il modulo Bose ACOUSTIMASS® produce le note basse senza alcuna distorsione udibile, rimanendo perfettamente nascosto dietro i mobili. Musica e colonne sonore ricche e piene sembrano provenire dai piccoli diffusori a cubetto piuttosto che dal modulo, nascosto alla vista. Due diffusori a cubetto DIRECT/REFLECTING® trasmettono il calore e l’emozione degli archi e dei fiati; il suono esce ampio e realistico proprio grazie alla tecnologia dei diffusori DIRECT/REFLECTING®. Attraverso una miscela di suoni diretti e riflessi, questa innovativa tecnologia BOSE® riproduce il modo in cui le onde sonore raggiungono l’orecchio dello spettatore durante un’esibizione dal vivo. Scopra il piacere di ascoltare la sua musica preferita perfettamente bilanciata in qualsiasi punto della stanza. Collegando questo sistema di diffusori alle uscite dei canali posteriori dell’impianto Home Cinema, si può ottenere la stessa qualità superiore del suono anche con i film, non soltanto con la musica.

I can hear clearly now the pundits are gone

Watching Obama’s inauguration streamed online was an amazing experience. Am i commenting on the historic nature of the day? No. The record breaking number of concurrent viewers? No. What struck me most was watching the NYTimes.com feed — there were no pundits, no anchors, just a camera and the voice of whomever was speaking onstage. Why did this seem odd? The moment it struck me was when Obama finished his speech and i had a bit of a “how will i know whether it was good or not, i have no ‘people meter’ or talking heads to tell me what others are thinking.”

Too often i opt into media where there’s a narration suggesting whether something was “good” or “bad” and how i should feel about what i just watched, read, heard, used. Maybe it’s the rise of the conversation facilitated by social media but I’m actually starting to look to absorb some stuff with the pundit volume turned down to zero and just focus on how it makes me feel, not what the experts or crowds are saying.