Addio 2008, Benvenuto 2009

Si chiude un anno e se ne apre un altro. Fatti, notizie, personaggi che hanno scritto la storia dell’anno passato. Ma soprattutto tanti buoni propositi per quello che verrà. Apriamo il sondaggio: quali sono i vostri obiettivi per il 2009? Con i nostri migliori auguri di realizzarli.

L’anello di fidanzamento

Alcune donne parlano dell’attimo in cui hanno ricevuto l’anello di fidanzamento come uno dei più toccanti della loro vita, quasi come se la promessa di matrimonio emozionasse più delle stesse nozze. In effetti, il giorno in cui l’amato dichiara amore eterno non è certo un giorno qualunque.

Una volta si seguiva una dettaglia procedura per la consegna del bramato oggetto che avveniva al cospetto delle rispettive famiglie con tanto di richiesta formale della mano della sposa al padre. Oggi, invece, si tratta di un gesto privato, spontaneo che non segue precise regole se non quelle provenienti dal cuore. Mentre alcuni scelgono di donarlo in occasione di un evento speciale come Natale, Capodanno, San Valentino o il compleanno, altri preferiscono l’effetto sorpresa di un giorno qualsiasi. Comunque, si regala un anno prima di sposarsi e va indossato sull’anulare sinistro, da cui dicono parta una vena diretta al cuore, per poi sostituirlo, solo nel giorno fatico, con una fede.

Il tappeto contemporaneo. Come musica sotto il nostro corpo.

Come musica, dove si dice "tappeto", l’insieme di quegli strumenti che, intervenendo, costituiscono la base di sottofondo che armonizza voci e strumenti solisti. Se pensiamo all’arredamento, troviamo sempre un tappeto ad armonizzare colori e calore in ogni ambiente. A volte aiutato da tendaggi in tinta. Si tratta di un drappo di tessuto di materiale vario, generalmente di lana, ottenuto con la lavorazione a nodi. Usato per ricoprire pavimenti, tavoli e superfici simili è generalmente di grosso spessore. In Europa i tappeti sono stati fabbricati sin dal 1200 in Spagna, con molteplici riferimenti alla produzione anatolica, questo tipo di tappeto venne massicciamente esportato nel resto del continente e chiamato tappeto ispano-moresco. La Francia ebbe maggior fortuna nella produzione seicentesca dei laboratori del Louvre, i motivi sono ispirati alla pittura francese di paesaggio. Nel 1800 la manifattura dei tappeti venne fusa con quella dei gobelins. In altre nazioni europee nacque una produzione più che altro ad imitazione di disegno orientali ma maggiormente meccanizzata, infine nel 1900 l’arte del tappeto passò dall’imitazione a motivi astratti o stilizzati, fino alla rivalutazione di tipi rustici regionali. I tappeti Henzel sono creati con il 100% lana importato dalla Nuova Zelanda. La miglior lana nel mondo per i tappeti. E’ la lana più bianca lana nel mondo, il che significa che i tappeti Henzel possono essere tinti con la più ampia gamma di colori che vanno dal bianco puro e morbido pastello al più eclatante e ricco di colori. La lana è durevole e resistente allo sporco ed è calpestabile. Tutti i tappeti sono HZL fono assorbenti. L’impatto sonoro infatti ed il miglioramento e l’isolamento acustico sono migliori rispetto a qualsiasi altri tipi di copertura del suolo. In Oriente, il tappeto ha origini particolarmente antiche, datate V secolo o VI secolo, più tardi il tappeto annodato sarebbe stato introdotto in Persia dai turchi Selgiuchidi a partire dal XI secolo. Il più antico tappeto a noi pervenuto è noto come Tappeto di Pazyryk (circa 500 a.C.). L’arte del tappeto persiano giunse alle più alte vette durante la dinastia dei safàvidi ovvero fino al primo quarto del 1700. Nel 1800 ha un ruolo importante la città turca di Smirne dietro le accresciute richieste della borghesia europea. I Tappeti egiziani, un tempo chiamati Tappeti di Damasco o Tappeti mammelucchi a motivi geometrici stilizzati, furono prodotto di punta dei mercanti veneziani già dal 1500, come appare ad esempio nei dipinti dell’epoca di Tintoretto. Due socie francesi con pluriennale esperienza nel settore dell’arredamento hanno creato De Dimora che opera nella distribuzione in esclusiva per l’Italia di complementi per l’arredamento, in particolare di tappeti contemporanei.
De Dimora propone collezioni frutto di una ricerca nelle tecnologie industriali in continuo aggiornamento accompagnata da una progettazione formale affidata a professionisti di alto profilo, coltivando la capacità di dialogo e attenzione verso il cliente finale attraverso una vasta gamma di prodotti, finiture, colori, materiali componibili. Questo si accompagna ad una rapidità di fornitura di prodotti su misura a costi competitivi.
Collabora con gli operatori del settore per farsi veicolo di proposte continuamente innovative nel settore della committenza privata cosi come nel contract, completando la gamma dei tappeti con materiali di rivestimento a pavimento innovativi per caratteristiche tecnologiche e produttive.
De Dimora può realizzare inoltre modelli personalizzabili (scelta delle misure, dei colori, delle forme e dei disegni) anche su disegno del cliente.

Quando il design. Aspetti tecnici ed artistici del Design.

Spesso il termine design viene usato anche per definire un prodotto di qualità o di ricercata personalità estetica. In verità questo uso della parola design ha portato molta confusione attorno alla definizione del design stesso, in quanto spesso viene definito design non più il mondo del disegno industriale ma solamente una categoria ristretta di artefatti facenti parte di una categoria definita più appropriatamente col termine design ricercato, ovvero quella cerchia di prodotti firmati spesso di qualità molto alta.
In questa situazione il termine non sta più a definire nessuno dei due significati primari, in quanto design sta a definire qualsiasi prodotto di disegno industriale, o l’ operazione di progettazione. La “colpa” si può prevalentemente attribuire a casi come il made in Italy con la sua spiccata ricerca della qualità e notevole buon gusto estetico che ha portato in Italia e nel mondo il termine design avvolto da alta qualità estetica e produttiva. Ycami nasce nel 1990. La solida struttura e le competenze maturate nel tempo consentono allo staff di Ycami di rispondere a qualunque requisito tecnico, elaborando soluzioni efficienti e risultati performanti orientati verso una proposta sempre più "globale" che investe ogni area dell’abitare. Grazie ad una tecnologia sempre in evoluzione e a una ricerca costante sull’utilizzo e le lavorazioni di questo materiale, Ycami arricchisce la sua gamma espressiva con prodotti d’eccellenza sfruttando la versatilità dell’alluminio non solo per realizzare l’anima di un oggetto ma per trasformarlo in prodotto stesso, valorizzato da un design che si avvale di praticità e suggestione. Ycami diventa dunque un vero e proprio
laboratorio in cui designers, di diversa provenienza ed estrazione, sviluppano idee che spaziano dal contract al domestico. I progetti vengono vagliati e quando ne è verificata la conformità a criteri compatibili alla filosofia aziendale può iniziare il processo che condurrà alla realizzazione industriale del prodotto concreto. Vero e proprio concentrato di tecnologia, le due sedute si caratterizzano per l’avanguardia della loro costruzione. La struttura in acciaio ospita un’avveniristica scocca in nylon, frutto delle più avanzate sperimentazioni produttive della fucina Cassina, su cui calza, con la massima aderenza, quasi come "cade" il miglior abito di confezione sartoriale, un rivestimento in pelle matelassé imbottito, dalle impunture precise e geometriche che fanno da contrappunto alla morbidezza della linea, pronta ad accogliere con naturalezza la figura.
Cassina opera industrialmente nel settore dell’arredamento contemporaneo. Produce sedie, tavoli, poltrone, letti, mobili, con particolare capacità per il mobile imbottito e per le lavorazioni del legno, del cuoio e di altri materiali pregiati.
La collezione Cassina è eclettica, da sempre. È aperta a contributi progettuali che vengono da storie e mondi culturali diversi, li accoglie e li fa propri, imprimendovi la propria personalità, il proprio “marchio di fabbrica”. Poltrona trasformabile in un letto di emergenza ad una piazza. E’ realizzata in poliuretano e il rivestimento completamente sfoderabile è previsto in vari tessuti. Lea viene chiusa da cinghie elastiche con ganci cromati. Il cuscino a rollo in poliuretano viene utilizzato sia in versione poggia schiena sia per regolare l’altezza dello schienale quando è aperta in versione letto.
Casamania, spaziando nel mondo del progetto a 360 gradi con un universo di oggetti che vanno dai sistemi d’arredo alle sedute e alle luci, fino ai complementi ha una produzione in piena esplosione, rivolta principalmente al mondo della casa ma adatta anche al contract e agli ambienti di lavoro. Linea snella, essenziale nell’eliminazione di inutili orpelli, la seduta si basa su una costruzione semplice: una struttura in acciaio completamente rivestita in cuoio verniciato come il sedile imbottito in poliuretano espanso. La perfetta aderenza del rivestimento alla struttura, nonostante l’imbottitura, fa praticamente scomparire il telaio accentuando l’elasticità della sedia. La linea sinuosa di sedile e schienale nel segno di un comfort totale. La separazione dei due elementi, oltre a regalare alla seduta quell’impercettibile movimento che ne aumenta il senso di comodità, lascia aperte fessure studiate nel dettaglio per creare un perfetto equilibrio di pieni e di vuoti, volto ad aumentare la levità del progetto, rendendolo leggero e discreto nel contesto di riferimento. Eppure Bull vanta un’identità formale molto forte fatta di dettagli come le cuciture a vista dell’intero profilo, sintesi della più avanzata industrializzazione e manualità sartoriale, e applicate alla congiunzione tra gambe e sedile, tali da renderli elementi distinti, effetto che sottolinea ancora una volta l’estremo dinamismo della sedia. Seduta modellata e plasmata sulla figura di donna e di uomo. Prodotte in polietilene, possono essere utilizzate anche all’esterno.
"Dal Libro della Genesi:"Il Signore Dio plasmò l’uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l’uomo divenne un essere vivente… Allora il Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all’uomo, una donna e la condusse all’uomo… Ora tutti e due erano nudi, l’uomo e sua moglie, ma non ne provavano vergogna." Him & Her nascono dichiaratamente dai presupposti della Panton Chair.
Si evolvono declinando quel modello ermafrodito di perfezione nell’armonia dei due sessi. Adottano corpi scolpiti come modelli di seduzione, nudi… ma non ne provano vergogna."

Una casa da sogno. L’arredamento non convenzionale.

La casa nei sogni di ognuno di noi può assumere diverse forme e gusti. Minimale, classica, tradizionale, oppure eccentrica. Per ognuno c’è una risposta. Noir di Cattelan Italia interpreta il classico in una nuova forma, appunto non convenzionale. Un classico per i gusti giovani. Se la tendenza più attuale, nell’arredo d’interni, è lo stile fusion, in sintonia con la polimorfa molteplicità di gusti e culture che caratterizza il vivere contemporaneo, Creazioni ne ha colto perfettamente le potenzialità facendo dell’eclettica combinazione di estetiche e rimandi culturali la propria riconoscibilità formale. Rivitalizzare gli stili del passato riproponendoli in una luce nuova, che ne esalti la preziosità, ma al tempo stesso minandone dall’interno l’autorevolezza mediante una sorta di "camuffamento" fatto di colori vivaci, materiali insoliti, finiture inedite: è questa la cifra stilistica, mai esente da sorprese e "coup de théatre", del marchio creato qualche anno fa, sulle solide basi produttive della casa madre Silik, da Cristina Gattei e da subito impostosi all’attenzione di pubblico e addetti ai lavori. Ycami nasce nel 1990 e risponde a qualunque requisito tecnico, elaborando soluzioni efficienti e risultati performanti orientati verso una proposta sempre più "globale" che investe ogni area dell’abitare. Grazie ad una tecnologia sempre in evoluzione e a una ricerca costante sull’utilizzo e le lavorazioni di questo materiale, Ycami arricchisce la sua gamma espressiva con prodotti d’eccellenza sfruttando la versatilità dell’alluminio non solo per realizzare l’anima di un oggetto ma per trasformarlo in prodotto stesso, valorizzato da un design che si avvale di praticità e suggestione. Ycami diventa dunque un vero e proprio laboratorio in cui designers, di diversa provenienza ed estrazione, sviluppano idee che spaziano dal contract al domestico. I progetti vengono vagliati e quando ne è verificata la conformità a criteri compatibili alla filosofia aziendale può iniziare il processo che condurrà alla realizzazione industriale del prodotto concreto. "Al confine tra memoria collettiva e nostalgia individuale,
esiste uno spazio libero da condizionamenti,
dove esprimere la nostra personalità, dove le nostre scelte assumono valore e significato.
Uno spazio che racconterà la nostra storia."
Henge propone ambienti sui quali si poserà lo sguardo di uomini e donne
intenti ai gesti quotidiani o colti nella straordinarietà dei momenti speciali,
ma sempre attenti a ciò che li circonda.
La casa, i suoi mobili, i sentimenti, i ricordi e le promesse che racchiude. Merito dell’abbinamento tra velluto, per definizione un catalizzatore di luce, e le applicazioni in Swarovsky, che disegnano un fiore iridato sulla superficie del cuscino, illuminare la propria casa con una cascata luminosa. È quasi una magia, ma il cuscino Velluto Swarovsky, con i suoi preziosi cristalli, riesce a dare agli ambienti una luce speciale.. Due materiali tanto pregiati insieme realizzano un cuscino che arreda e illumina come una lampada. Velluto Swarovsky è disponibile in quattro colori: bianco, talpa, nero e bordò.