Moda uomo: l’estate 2009

Dominano le passerelle gli addominali scolpiti e i tessuti tecnici, per uno stile sempre diverso e orientato all’irriverenza. Costume National veste i suoi modelli con capi dai tagli morbidi e camicie impalpabili. Frankie Morello guarda al mondo dei giovani sportivi con scritte stampate, cappellini e pupazzi portafortuna. Roberto Cavalli presenta una collezione comoda come una vestaglia. Mentre Romeo Gigli ironizza con l’uomo in bodyVivienne Westwood è il vero marchio provocatore che porta in passerella un uomo zingaro: con capi vistosi e gioielli appariscenti.

Il linguaggio dell’ordine. Ecco i nuovi guardaroba.

Si evolvono adattandosi perfettamente ai gusti e alle esigenze dei consumatori, nonché alle tendenze più attuali nello stile di vita e nell’arredo. Gli armadi "quattro stagioni", con il loro look prezioso e dotati di attrezzature interne versatili ed intelligenti, consentono di tenere in ordine tutto il guardaroba.
Le dimensioni, le maniglie e i materiali con cui realizzare le ante (dalle varie essenze del legno, ai laccati, ai vetri) consentono di personalizzare al massimo l’esterno dell’armadio e di ottenere superfici raffinate, che nascondono uno spazio segreto e progettato con intelligenza, in grado di contenere, ordinare e proteggere. L’architettura, il design, la moda. Mondi diversi e allo stesso tempo complementari, trovano uno spazio unico all’interno della casa. Insieme a Dreamtime di Doimo Passport, il guardaroba diventa un contenitore di nuove tendenze, un elemento fondamentale dell’ambiente in cui viviamo. Con uno stile che affascina immediatamente, con una qualità che dura nel tempo. Le ante sono disponibili scorrevoli o battenti e sono proposte lisce (anche con inserto orizzontale in alluminio brown) oppure con telaio in alluminio (lisce, a due settori e a tre settori). Le superfici delle ante possono essere in nobilitato legno, in Acrilux, in vetro oppure a specchio. In ogni caso, le finiture e i colori disponibili, in sintonia con le tendenze in atto, sono in grado di creare nuovi effetti di luce e di dare un tocco di raffinatezza all’ambiente. Il cliente può scegliere dall’apposito campionario i colori che preferisce per le ante, per l’esterno delle scocche e per le attrezzature interne. La televisione applicata nell’anta scorrevole di un armadio. Si chiama Tecnopolis ed è la soluzione firmata Presotto e nel 2008 viene riproposta in due nuove finiture, noce e lino, insieme a un raffinato tessuto di rivestimento nelle cassettiere. Sull’anta scorrevole si ritrova applicato un televisore Lcd Loewe da 32" di ultimissima generazione, dotato di slot per pay TV digitale terrestre. L’audio è garantito da un sistema di casse integrato nella struttura dell’armadio, la protezione termica spegne il sistema all’eventuale raggiungimento di 45° di temperatura. Ad apparecchio spento, Tecnopolis è un normale armadio con anta a specchio, scorrimento e funzionalità dell’anta sono assolutamente perfetti anche internamente e non creano nessun tipo di limitazione. Interni reinterpretati giocano con le esigenze d’ordine quotidiane. Vani che contengono nuove sequenze di organizzazione, flessibili ma razionali in un complesso sistema d’ordine creato su misura. Quella firmata Estel è una collezione di armadi battenti e scorrevoli, con vani di diverse misure e due altezze. La maniglia viene sostituita con una gola in color bronzo che divide orizzontalmente le grandi superfici delle ante. Nuove ante terminali chiamate "Reverse" con apertura inversa e nuovi vani attrezzabili completano la collezione e le funzioni. La possibilità di attrezzare l’interno dell’anta aumenta la versatilità del vano. Laccature preziose, pelle, legno e nuovi materiali completano le finiture. Strutture interne in materiali importanti valorizzano l’interno dei vani. La casa è un fatto di costume e di personalità. Il programma di armadiature modulari Discovery di Doimo Design vuole essere uno stimolo per l’ individualità e la ricerca di un proprio stile offrendo una ricchezza di soluzioni estetiche e funzionali. Le diverse aree di gusto sono interpretate con superfici e materiali diversi, esse trasmettono la qualità di progetto e di manufatto industriale a regola d’arte esplorando il sapore della casa in modo trasversale dall’anta coloniale a quella più moderna. Quest’anno Discovery è stato rinnovato con alcune interessanti novità. La struttura esterna è realizzata con pannelli in tamburato impiallacciati in noce nazionale, rovere moro, rovere sbiancato, ciliegio light oppure laccati opachi o lucidi, mentre la struttura interna è realizzata in agglomerato di legno, nella finitura nobilitato rovere chiaro e magnolia. Le attrezzature interne sono proposte anche in rovere moro e in laccato. Per le ante si può scegliere tra quelle a battente, a soffietto e scorrevoli: le ante a battente e a soffietto sono proposte in dodici varianti mentre le ante scorrevoli in undici . Nel 2008 si sono aggiunte la variante Flat a tre settori, disponibile per le ante scorrevoli, e la variante Luxor, disponibile per le ante a battente. Molteni&C propone soluzioni capaci di rispondere alle attuali trasformazioni del modo di vivere, coniugando funzionalità e design in un’unitarietà di gusto, in uno stile di vita, proprio di Casa Molteni. Gliss5th, progettato dal Centro Ricerche dell’azienda, nasce con l’obiettivo di fare dell’armadio un contenitore più personale e sensibile, in grado di assumere conformazioni diverse per soddisfare esigenze, gusti e personalità differenti. Presentato con grande successo l’anno scorso, viene oggi riproposto con una nuova veste che ne amplia le possibilità di utilizzo. Nuove versioni per le ante Square e Wave, con possibilità di dotare l’armadio di aperture fino a 130 cm. combinando colori e finiture diverse sulla stessa anta. Nuove Ante Trim dal caratteristico maniglione verticale, per una più facile presa, anch’esse disponibili fino a 130 cm espandono le possibilità compositive creando, al tempo stesso, un nuovo modo di concepire la facciata esterna dell’armadio. Completano la proposta le nuove attrezzature interne estraibili come specchi, portacamicie, portapantaloni, portacravatte, portacinture, portafoulard e portascarpe. Una serie completa di attrezzature utilizzabili nella conformazione "Classic", dove design e funzionalità si fondono per proporre un prodotto perfetto in ogni suo dettaglio. Forme pulite e finitura artigianale sono le caratteristiche di Arkon, il nuovo armadio di Emmebi, le cui ante scorrevoli sono completamente rivestite in cuoio rigenerato. Su questo spiccano le impunture a contrasto che possono essere anche mimetizzate tono su tono. Il modello è disponibile a due o tre ante, in tre differenti altezze e varie lunghezze. Il consumatore può scegliere il colore del cuoio di rivestimento tra bianco, avorio, testa di moro e nero. I fianchi esterni sono laccati opaco in 24 colori di serie, noce canaletto, wengè, mentre la finitura interna è laccato opaco bianco, noce scuro o cuoio rigenerato.

Accanto al titolo: Nuovi ritmi alle superfici. Rigoroso, di design, declinato a nuove tendenze, l’armadio Dreamtime di Doimo Passport diventa oggetto d’arredamento nella casa contemporanea. Anta a tre settori con vetro decor "Flower" e vetro laccato corda. Profilo in alluminio brown. Fianchi in rovere moro.

Sì, viaggiare… a piedi

Ci sono tanti modi di viaggiare… A piedi senza fretta, camminando in mezzo ai boschi, risalendo fiumi, costeggiando il mare, salendo montagne, calpestando la sabbia del deserto, sempre vivendo a diretto contatto con la natura. Questo è il trekking a piedi, un grosso salto indietro nella storia dell’uomo, che permette di riscoprire il piacere del naturale, l’autentico gusto delle cose semplici e la gioia profonda del risultato ottenuto unicamente con le nostre forze. "Non si tratta di un camminare fine a se stesso", spiega Elio Demicheli, presidente dell’Associazione Pandatrek (www.pandatrek.it) . "Il trekking è prima di tutto conoscenza attenta del territorio che si attraversa, delle genti che si incontrano, è cultura ed è ricerca. Camminare non vuol dire coprire un determinato percorso nel minor tempo possibile, ma ritornare a gustare il valore e il senso del tempo e dello spazio a misura d’uomo, attraverso l’attività più naturale da che mondo è mondo. Camminare è metafora di conoscenza. Dei luoghi, degli altri, di sé stessi".

La preparazione fisica
"Il trekking è un’attività fisica alla portata di tutti – spiega il dott. Stefano Respizzi, responsabile del Dipartimento di Riabilitazione di Humanitas – che non richiede una specifica preparazione atletica. L’importante è cominciare da percorsi brevi, possibilmente con poco dislivello: da evitare le salite ripide nelle prime escursioni".
Sono molti i benefici non solo per il corpo, ma anche per lo spirito. "Il trekking permette di rassodare e tonificare gli addominali e i muscoli delle gambe e dei glutei. Si hanno benefici in termini di fiato e di resistenza allo sforzo, perchè il camminare stimola la circolazione e allena cuore e polmoni. Il trekking fa bene anche ai bambini, che devono combattere la sedentarietà ed anche imparare a conoscere e rispettare la natura. In assenza di grave insufficienza cardiaca o di seri problemi alle articolazioni, tutti possono praticare liberamente questa attività".

Il senso del viaggio
L’ideale è viaggiare senza fretta, per guardare ciò che si attraversa, per vedere oltre, per sentire odori, suoni, emozioni… Un viaggio dentro la storia, l’arte, la natura, dentro la gente. Questo il decalogo di Pandatrek, che organizza trekking in bicicletta e a piedi, gite scolastiche e viaggi nel mondo. Il tutto sempre in modo sostenibile, nel rispetto dell’ambiente. Per conoscere i prossimi trek http://www.pandatrek.it o 02.20241404.

VIAGGIARE in mezzo alla natura, tra boschi, torrenti, valli e monti per imparare ad adattare il respiro ai propri passi, ad ascoltare la fatica del nostro corpo che nel cammino si rigenera, ma anche per fermarsi ad osservare la vita della natura, con le sue meraviglie, i suoi segreti, per imparare a sentirsi parte di essa, rispettandone i ritmi e la possente superiorità…

VIAGGIARE per conoscere città, borghi, fortezze, castelli, chiese e vecchie cascine, piccoli e grandi squarci di storia, per capire e analizzare come la presenza dell’uomo abbia inciso sul paesaggio…

VIAGGIARE per far volare la fantasia e l’immaginazione lungo le vie percorse da poeti, scrittori e viandanti cercando di cogliere le sensazioni che hanno ispirato le loro opere…

VIAGGIARE per conoscere ogni angolo, anche il più nascosto e segreto, per imparare a percepire tutti i suoni, i rumori, i colori, i profumi e i sapori che lo differenziano dagli altri rendendolo unico…

VIAGGIARE per scoprire lo "spirito del luogo", ascoltando le storie e i personaggi che lì vivono da sempre

VIAGGIARE per imparare ad auto-controllarsi, frenando impulsi ed esigenze…

VIAGGIARE per ascoltare se stessi, prendendo coscienza di sé e del proprio corpo, sentendo il battito del proprio cuore, il rumore del respiro che si fa più forte per la fatica, la contrazione dei propri muscoli e l’energia che si sprigiona…

VIAGGIARE per riflettere, scoprire le proprie potenzialità, a volte nascoste, imparando ad autovalutarsi…

VIAGGIARE per imparare a stare e a rapportarsi con gli altri, per socializzare, aiutandosi e supportandosi a vicenda, condividendo sforzi e risorse con il gruppo.

VIAGGIARE per stare bene. È il gruppo che parte ed è il gruppo che arriva alla meta. Insieme.

Di Laura Capardoni
Per saperne di più, visita Humanitasalute
 

Creme solari

I nuovi prodotti solari diventano sempre più specifici e mirati: concepiti per zone particolari del viso e del corpo, hanno formulazioni dosate con precisione a seconda dei differenti tipi di pelle e delle preferenze e circostanze di esposizione.
Nuove creme sono dedicate ai bambini, altre a chi non ama il sole o non può esporsi ai suoi raggi ma non vuole rinunciare al colore dorato dell’abbronzatura. I nuovi doposole infine avranno la fresca consistenza del gel, per lenire arrossamenti e disidratazione dando un’immediata sensazione di sollievo.

I nuovi letti. Interpreti della notte.

Romantico o metropolitano, moderno o classico, in legno, pelle o ferro battuto, il letto personalizza la zona notte e ne detta lo stile giocandovi un ruolo di primo piano. Se lo spazio lo permette lo si può acquistare di generose dimensioni, per assicurare al relax il massimo del comfort e collocarlo magari al centro della stanza da letto. Altrimenti si può comunque scegliere un modello dal sapore glamour, nei colori di tendenza e forse provvisto di un pratico contenitore per ottimizzare gli spazi. Sì, perché oggi i letti e i comò o cassettoni ad essi abbinati, si adattano ad ogni ambiente ed arredano stanze di tutte le misure. La sagoma di uno scafo si presenta in veste di base di un letto, mentre il rivestimento in legno ricorda il ponte delle barche. Marina di Roche Bobois è il mondo della vela di lusso. Fluidità, orizzontalità ed aerodinamicità caratterizzano questa linea realizzata in legno di noce e pelle. Contenitori nascosti, meccanismi elettrici, lampadine a LED: tecnologia e design viaggiano all’unisono. Ampio ed invitante il letto Marina lascia sporgere i materasso di 2-3 cm. La testata si solleva con meccanismo Easy o con telecomando elettrico; la sua sagoma continua con dei comodini che si aprono come ribalte. Al loro interno contenitori e lampadina di lettura. Al programma Notte di Doc Mobili si aggiunge nel 2008 il nuovo gruppo letto Vintage, che si caratterizza per le linee moderne e squadrate e per l’utilizzazione del noce canaletto, dal notevole calore e dalla coinvolgente piacevolezza (in alternativa si può scegliere la finitura in rovere moka). Il letto, in versione normale e con contenitore, è proposto con tre diverse testiere (capitonné, trapuntata e soffice) e con colorazioni e tessuti raffinati, da scegliere in un’ampia cartella tessuti. I comodini (sospeso con apertura a compasso oppure a terra a un cassetto) e il comò (a 4 cassetti, con frontali da 2 e 4 cm) sono caratterizzati dalle guide bluemotion a chiusura rallentata. 1 materasso + 4 ruote = 1 letto. È questa l’elementare addizione che sta alla base del progetto Justmat di Lago. Il materasso si allunga e incurvandosi, diventa testiera: soluzione semplice e funzionale. Citazione ironica e divertente di un oggetto un po’ retro, il vecchio materasso in lana dall’effetto capitonnè, Justmat è dotato di vita propria: le ruote che sostituiscono gli statici piedini, gli conferiscono una dinamicità e una facilità di movimento che fanno di questo oggetto morbido e pieno, un letto agile, facilmente trasportabile e adatto a chi ama cambiare sovente la disposizione dei mobili della propria casa e ancor più al pubblico un po’ nomade di Lago, che ama cambiare spesso casa. Gioia e delizia degli igienisti e delle donne delle pulizie che non hanno difficoltà a passare l’aspirapolvere sotto il letto. Quando scegliamo un pezzo di arredo per la nostra casa, assecondando le nostre esigenze e seguendo i nostri gusti, che si tratti di un armadio a quattro ante o un complemento di piccole dimensioni, l’idea sottintesa è che una volta inserito nell’ambiente quell’elemento ci dia la sensazione di essere a nostro agio: passando dal living alla camera da letto alle altre zone della casa vogliamo sentirci in un luogo "nostro". EmmeBi, che da quasi 40 anni produce e distribuisce elementi d’arredo, ha impostato la propria strategia tenendo sempre ben presente questo bisogno emotivo. Quest’anno ripropone il comodo e giovane letto Casanova, che si chiude con un colpo di zip, nella versione priva di testiera e con un nuovo copriletto cangiante che lo rende ancora più flessibile. Come quella dedicata alla zona giorno, anche Concept_notte di Doimo Design è una proposta ricca di contenitori modulari e componibili e di elementi di servizio, di grande utilità e funzionalità. Gli elementi Concept_notte sono abbinabili al letto Dream, ai letti imbottiti Elite e Comfort, ai letti Plaza, Bross e ai nuovi letti del 2008, Ares, Morgan, Clio, Kato, River, Dylan e Scott. Tutti i letti sono disponibili con piedi o con box, sia fisso che dotato di contenitore. Il programma Concept_notte si caratterizza per l’utilizzo di finiture in legno (noce e rovere moka) e in laccato (31 colori). Novità è la finitura in noce, che ha una tonalità delicata, capace di donare una luce coinvolgente e un calore non comune a ogni ambientazione, rendendola decisamente glamour. L’azienda marchigiana Ciacci è oggi un punto di riferimento nel settore dell’arredamento e nella produzione in ferro battuto, dove coniuga la maestria del lavoro artigianale e la cura del particolare. Le collezioni nascono dal sapiente utilizzo delle tecniche di lavorazione del ferro ed offrono una gamma completa di prodotti per la zona notte, dai letti ai comodini, dai coordinati alle lampade e per le altre stanze tanti complementi d’arredo. Glamour è un letto elegante dove riposare e sognare, ricercato ed essenziale, che identifica perfettamente lo spirito di versatilità e di creatività di tutte le proposte Ciacci. Il letto è realizzato interamente in ferro decorato a mano ed è proposto nella nuova finitura bianco antico o nella preziosa finitura a foglia argento vivo. Glamour è disponibile nella versione con giroletto o con pediera, a richiesta può essere dotato di un contenitore con rete a doghe di faggio.

Accanto al titolo: Il letto Bridge di Misuraemme (www.misuraemme.it), con testata composta da due cuscini imbottiti e reclinabili, si innesta su una struttura multifunzionale capace di ospitare due comodini con luce incorporata e fungere contestualmente da piano di appoggio. Retroletto, comodini sporgenti, contenitore nella finitura rovere brown. Disponibile anche nella comoda versione con contenitore.