A lezione dagli chef

A Milano torna per il quarto anno consecutivo l’evento più gustoso che ci sia: Identità golose. Dal 27 al 30 gennaio, un congresso dedicato ai grandi chef e ai maestri della gastronomia internazionale rappresenta quanto di meglio si possa trovare in fatto di cucina ad altissimo livello. Gualtiero Marchesi, Claudio Sadler, Carlo Cracco, sono alcuni dei VIP presenti all’evento, ma è anche l’occasione per conoscere le ricette sperimentali degli chef internazionali e dei giovani emergenti che stanno scalando velocemente l’Olimpo del palato. Andrea Berton, Davide Oldani, Ciccio Sultano, Rocco Princi sono nomi di cui si sentirà parlare molto negli anni a venire.

Tutte persone che hanno dedicato una vita allo studio del cibo visto come espressione d’arte e che, per quattro giorni, sfilano sul palco di Palazzo Mezzanotte, l’ex Borsa di Milano, raccontando le proprie ricette e mostrando come si cucinano le loro specialità attraverso collegamenti video con la cucina. Sono 64 gli incontri che coinvolgono 81 maestri del gusto, tra cui anche pasticcieri, gelatieri, panificatori, pizzaioli e macellai. Non solo ricette, ma anche consigli pratici per casalinghe e addetti ai lavori: come mantenere freschi i salumi? Avvolgerli in uno strofinaccio bagnato nel vino bianco. Il Culatello di Zibello? Meglio grasso che magro. Si può partecipare agli incontri iscrivendosi sul sito ufficiale: un giorno costa 160 euro, 4 giorni 450 euro. Le degustazioni sono incluse. (i.sa)

In Virgilio: Da Gualtiero Marchesi | Guide ai migliori ristoranti | Cibi e vini | Il video dell’evento

Donne e lavoro

Non è semplice per una donna conciliare famiglia e lavoro. Spesso fin dal colloquio per ottenere un’occupazione, le vengono poste domande al limite del legale per cercare di capire se ha intenzione di metter su famiglia o fare figli. Nel qual caso può dire addio all’opportunità di ottenere il posto. Spesso viene giudicata a priori in base all’età, che fa ipotizzare eventuali progetti matrimoniali o di gravidanza. Fortunatamente, determinate domade in sede di colloquio sono considerate discriminanti… sempre che ci siano testimoni presenti.

Una volta ottenuto il lavoro, o se lo ha già, per una donna decidere di fare un figlio  diventa spesso un ostacolo alla carriera: quando tornerà dalla gravidanza, infatti, si tenderà a non affidarle ruoli di responsabilità. Certo la difficoltà nel conciliare orari di lavoro e famiglia, impegni domestici e d’ufficio, è grande. La mancanza di strutture sociali che supportino questa organizzazione fa il resto. Malgrado questo, secondo un’indagine GfK Eurisko, le donne italiane son ben disposte a lavorare e si dichiarano soddisfatte del proprio impiego. Ecco una fotografia del mondo lavorativo femminile italiano.

Una cascata di purezza. La nuova rubinetteria.

Una nuova idea di bagno si fa strada nel mondo di oggi, regalando a tutti la possibilità di vivere ore di vero relax nella più grande intimità. In questo ambiente sono i dettagli che fanno tendenza ed anche nella rubinetteria, nonostante i tratti rigorosi, i progettisti guardano alla moda e al lusso. Si nota così un accenno di glamour con il ritorno alle maniglie laccate dalle finiture gold e l’inserimenti di swaroski, ma tutto ciò non distoglie l’attenzione ai problemi dell’ambiente, con prodotti rigorosamente ecocompatibili e dalle tecnologie avanzate per il risparmio dell’acqua. Nelle cabine docce, ormai eteree e invisibili, affinate nelle chiusure e nei dettagli, si notano, dalla trasparenza dei cristalli, soffioni dalle dimensioni sempre più grandi, ultrapiatti e sottili, che producono getti intensi simili ad abbracci avvolgenti. Cascate d’acqua rigeneranti per il risveglio del corpo e della mente, grazie anche ai benefici influssi della cromoterapia. Una miriade di led luminosi a bassissima tensione, di tipo "ultraluminoso" e a risparmio energetico, generano fasci di luce che stimolano il corpo e la psiche a recuperare la smarrita armonia. Disegnata da Luca Ceri, la linea Noox è oramai una delle collezioni simbolo del nuovo stile Zazzeri. La forma morbida e le dimensioni importanti sono gli elementi caratterizzanti della serie, ben adatta all’arredo di ambienti moderni e raffinati. Noox offre una gamma completa di prodotti per le varie esigenze del bagno: dal lavabo al bidet, dalla vasca alla doccia. Nel miscelatore la manopola, azionata da una cartuccia progressiva, segue la linea del corpo principale a forma di "C" ma, ruotando, rompe inaspettatamente la simmetria delle linee. La versione 3 fori prevede le maniglie a croce ma con un costante richiamo alla sezione ovale del getto. La nuova colonna doccia abbinata alla serie ricalca le linee semplici e decise del resto della collezione. Con cartuccia progressiva o termostatica, il meccanismo di azione si sviluppa interamente intorno al corpo principale. Scompaiono le manopole per l’apertura dell’acqua e per la regolazione della temperatura, fondendosi con il profilo della colonna stessa. Una semplice rotazione del cilindro centrale permette entrambe le operazioni. La funzionalità e l’estetica sono ancora una volta guidate dall’essenzialità. Silfra, marchio del Gruppo CRS, presenta Follow Me®, un sistema sgocciolatoio drenante brevettato per doccia a mano abbinabile ai completi di rubinetteria per bordo vasca. "Follow me" ha caratteristiche funzionali senza eguali, e rappresenta una importante evoluzione del sistema tradizionalmente usato dai produttori di rubinetterie. Il nuovo dispositivo permette di drenare l’acqua che rimane sulla superficie esterna del flessibile dopo il suo utilizzo, convogliandola direttamente nel sottopiletta dello scarico vasca. Follow Me® è composto da un rosone che accoglie il flessibile collegato alla doccia a mano, di dimensioni leggermente superiori al diametro del flessibile stesso. Il flessibile garantisce la massima scorrevolezza dell’acqua perché non ha alcuna aggraffatura ma è completamente liscio e realizzato con vari strati di materiale termoplastico, rivestiti ulteriormente da una pellicola trasparente. Una molla fissata al supporto scorre lungo il flessibile e aiuta il reinserimento della doccetta. Il rosone rappresenta la parte esterna del supporto. Esso, al suo interno, presenta una intercapedine destinata a raccogliere l’acqua che necessariamente gocciolerà lungo il flessibile nella fase di utilizzo della doccia a mano e la scaricherà direttamente nello scarico tramite un tubo elastico in plastica ad esso collegato. Con il nuovo supporto per bordo vasca con sistema sgocciolatoio drenante si evita che l’acqua si insinui fastidiosamente nel supporto doccia e circoli liberamente nella parte sottostante della vasca creando pericolose infiltrazioni ed umidità stagnante, come invece succede nei modelli più comuni presenti sul mercato. Malibu, Beverly Hills, Cannes, Montecarlo, Miami, Venice e Yalta: questi i nomi delle sette linee di rubinetti ideati di Giampieri Rubinetterie, che uniscono design e tecnologia allo splendore dei preziosi cristalli Swarovski. La collezione è interamente fatta a mano ed è dedicata a chi desidera un bagno di lusso in un ambiente di prestigio. In Montecarlo il gioiello inserito nella maniglia del rubinetto è la caratteristica distintiva. Un piccolo ma importante particolare dona luce e lusso all’ambiente. Dalla personalità moderna grazie al taglio squadrato, netto e minimale, Montecarlo attrae per il "cuore" classico e la semplicità, nonché per un tocco unico e spettacolare che solo un brillante può offrire. Una pioggia di luce, un’atmosfera avvolgente, un habitat sempre più sofisticato. Fantini presenta le nuove collezioni per soluzioni doccia e miscelatori, tra cui la colonna doccia multifunzione Acquazzurra, dotata di led luminosi bianchi e azzurri, inseriti nel soffione centrale e protetti da vetro acidato, per avvolgere il corpo in un abbraccio rilassante e benefico. Il miscelatore termostatico aumenta il comfort dell’erogazione dell’acqua dal grande soffione rettangolare e dagli ugelli a molti fori con funzione massaggiante, utilizzabili insieme o separatamente. Hansgrohe presenta le nuove versioni della rubinetteria Talis: Talis E² e Talis S². Il miscelatore per lavabo Talis S² ha un disegno adatto alle linee di sanitari squadrate e minimali. La bocca di erogazione, lineare e geometrica come l’impugnatura verticale, disegna un angolo retto con il corpo del miscelatore. Talis E², invece, si differenzia dalla versione "S" per la morbidezza delle forme eleganti e arrotondate del corpo unito alla maniglia piatta. Fra le caratteristiche comuni dei due miscelatori l’assottigliamento del corpo, reso possibile anche dalla nuovissima cartuccia ceramica M2. Compatta, duratura e facile da sostituire e pulire, la cartuccia M2 è dotata di Safety Function, una funzione di sicurezza, che evita sgradevoli scottature e facilita il risparmio energetico, grazie a un limitatore di temperatura massima dell’acqua. I miscelatori sono dotati del rompigetto con sistema Rubit che permette di eliminare facilmente i micro-depositi di calcare sfregandolo mentre si lava la rubinetteria e grazie alla funzione Waterdimmer è possibile limitare il consumo da 12 l/m a 7,2 l/m lasciando inalterata la portata del flusso anche quando cambia la pressione. Allure di Grohe, una grande collezione bagno per un’inedita interpretazione delle fonti d’acqua domestiche. Protagonista è lo stile minimalista che esprime sofisticate forme squadrate e geometriche, rendendole particolarmente morbide e accattivanti. Allure si caratterizza per l’elegante bocca lamellare da cui scaturisce un morbido getto d’acqua, che ricorda una fluida cascata naturale. Questa geometria soft e pulita abbinata all’essenziale linearità dei corpi e delle leve compone un disegno di grande appeal e di forte personalità. Allure affascina per il design esclusivo e conquista per le innovative tecnologie che si traducono in veri e concreti benefici per il consumatore: SilkMove® è la cartuccia a dischi ceramici che assicura un’apertura dell’acqua sempre morbida e precisa nel tempo. La leva con un ampio angolo di rotazione, mantiene sempre la stessa morbidezza e affidabilità. StarLight® è l’esclusiva cromatura di elevato spessore per una lucentezza di lunga durata ed un’assoluta resistenza contro macchie e calcare. Whisper®, infine, è il silenziatore di flusso che garantisce un getto d’acqua sempre silenzioso e regolare.

Parola d’ordine: contenere. Ogni cosa al suo posto.

Nelle nostre case, dal soggiorno, alla zona notte e al bagno, trovare posto ad ogni cosa diventa spesso problematico. A fare ordine, dunque, ci vengono in aiuto i mobili contenitori, attrezzati in modo intelligente per nascondere alla vista, ma tenere sempre a portata di mano tutto l’indispensabile. Con le numerose e articolate proposte della collezione Life Collection, la Doimo Design esemplifica soluzioni di fascino e di eleganza per le aree giorno e notte della casa. Le soluzioni si caratterizzano per l’utilizzazione di finiture in legno (noce e rovere moka), in laccato e in vetro colorato. Concept giorno è una proposta molto articolata e di marcata funzionalità, con contenitori modulari e componibili, con elementi ad ante battenti, ad ante a ribalta e basculanti e a cassetti. I frontali sono fresati sui quattro lati per consentire l’apertura delle ante e dei cassetti senza maniglia. Ycami ha brevettato Alugrafic®, la lavorazione a rilievo sull’alluminio e l’ha applicata alla collezione di mobili contenitori Skin. Il risultato è un prodotto diverse varianti di colore, sempre tono su tono, la cui superficie è caratterizzata da immagini e segni grafici lucidi, che creano contrasto con lo sfondo reso opaco dal processo di adonizzazione. I contenitori Skin sono accomunati dalla stessa forte personalità: un foglio di alluminio di quattro millimetri di spessore individua uno spazio morbido, senza spigoli, delimitato dal fondo e dal top incassato. La purezza della superficie prosegue su antine e cassetti senza essere turbata da alcuna maniglia. I disegni sulla superficie emergono dal contrasto delle finiture ed evidenziano le doti materiali dell’alluminio. Due sono i decori proposti con lavorazione Alugrafic®. La collezione Be-bop definisce una concezione contemporanea dell’abitare. Ogni proposta Doc Mobili è il risultato di una ricerca mirata ad offrire la massima qualità: dal disegno esclusivo alle soluzioni innovative, all’eccezionale versatilità compositiva. Una nuova libertà dell’abitare che si traduce in un sistema giorno caratterizzato da una forte personalità. Tutte le soluzioni Doc , nelle finiture, in particolare nel laccato opaco, danno una sensazione di "naturale", grazie al trattamento con una particolare vernice ad acqua dall’alto peso molecolare che le rendono leggermente satinate al tatto e più resistenti all’usura. L’ultima novità è un restiling del modello con l’attualissimo programma Be-Bop XL. Dai primi prodotti che hanno fatto la reputazione di Cantori, alle attuali collezioni, estese a tutti gli ambienti domestici, il marchio propone uno stile di vita intriso di spirito mediterraneo, allegro ed armonioso. Ambienti dall’eleganza discreta e intima, dai cromatismi selezionati ai dettagli raffinati, che seducono al primo incontro. Il design, il controllo di qualità e l’estesa offerta del catalogo garantiscono prodotti ricchi di personalità e stilisticamente coordinati, come il buffet della linea Cosimo, realizzato in legno bianco e rovere sbiancato e rovere intarsiato. La credenza alta Superego di Acerbis è caratterizzata da forme morbide e arrotondate su tutti gli otto spigoli. Due gusci laterali, in acciaio lucidato a specchio o laccati, racchiudono il corpo del mobile. Le ante curve si aprono alternativamente, sovrapponendosi una all’altra, per mezzo di particolari bracci oscillanti a doppio sistema di movimentazione frenata (meccanismo brevettato). Interno bianco opaco, con blocco centrale sempre grigio ardesia opaco con profili protetti da acciaio inossidabile, contenente il meccanismo di apertura e uno spazio attrezzato con due vassoi estraibili. I gusci laterali contengono un sistema d’illuminazione interna comandato automaticamente dal movimento dell’anta. Per la finitura di ante e top sono disponibili: laccato bianco opaco, laccato lucido bianco, nero, rosso NY, zebrano tinto. Per la finitura gusci laterali: laccato opaco bianco, laccato lucido bianco, nero, rosso NY, acciaio con finitura a specchio. Giochi di colore lucidi e satinati o abbinati con le essenze, accostamenti a contrasto per i contenitori a cassetti Dado di B&B Italia, progettati in diverse dimensioni. Tipologie differenti, per arredare diverse zone della casa, riprendono il tema della cornice Pier, che nasce dalla maggiore profondità di top e fianchi rispetto al fronte dei cassetti.

Eleganza. A fior di pelle.

Morbida, liscia o lavorata, la pelle veste con eleganza l’habitat domestico, conferendo un tocco di indiscussa classe a divani e poltrone, ma anche a mobili, sedie, letti, tavolini, specchi e persino pavimenti. Per chi è alla costante ricerca di idee sempre nuove e uniche per rendere la propria casa un ambiente speciale e di design, la Pride, Priante Design, propone Nextep Leathers, il marchio con cui produce e commercializza piastrelle per pavimento e rivestimento in pelle. La piastrella in pelle è il risultato dell’accoppiamento, attraverso l’incollaggio, di una pelle su una base in gres ceramico. Il prodotto è proposto in diversi formati e in un’ampia gamma colori. Ad arricchire le possibilità di utilizzo sono previste delle stampe su tutti i formati e i colori che ben si prestano all’utilizzo come rivestimento a parete. La pelle non è mai stata così solida e la pietra così morbida. Infatti, le piastrelle Nextep racchiudono due filosofie e due know how, il gres capace di dare forza e stabilità, il cuoio per disegnare un pavimento unico, emozionale, dove ogni esemplare è irripetibile ma dove tutti parlano lo stesso linguaggio; quello dell’eleganza, della natura, dell’esclusività e del calore. Gli ambienti in cui viene posato, magicamente prendono vita, respirano, assorbono i suoni, maturano nel tempo accanto a chi li abita. Le tiles sono, infatti, altamente resistenti, compatte, facili da pulire, idro, oleoreppelenti ed ignifughe: la scelta perfetta per chi cerca una superficie nuova ai suoi piedi! Nettuno di Doimo Salotti si caratterizza per la scomponibilità e per la marcata comodità, conferitagli non solo dalle morbide curve ma anche dalla forma anatomica dei cuscini dello schienale, costituiti da due imbottiture di differente volume che permettono un appoggio confortevole ed equilibrato. Questo modello ha la struttura in legno e l’imbottitura in poliuretano espanso accoppiato con vellutino. Il cuscino di seduta è in poliuretano espanso indeformabile mentre quello dello schienale è in fibra di poliestere suddiviso in scomparti. I braccioli risultano facilmente removibili perché inseriti a baionetta e sono dotati di serie di un cuscino fissato alla struttura tramite cerniera e velcro. Per il rivestimento, completamente sfoderabile, sono proposte oltre 600 varianti di colore (tra tessuti, microfibra, ecopelle e pelle). I divani sono disponibili sia nella versione fissa che in quella con il letto. La famiglia di imbottiti Nettuno è composta da una poltrona, un divano in tre misure, un elemento in cinque misure, un angolo rotondo, un terminale angolo ed uno rotondo, una chaise longue e un pouf in due misure. Una bergère con grandi poggiatesta, un tavolo con le gambe sagomate in una piatta di metallo dal profilo Luigi XV, una sedia a medaglione, uno specchio ovale. I mobili che compongono la nuova collezione firmata da Paola Navone per Baxter non ci sono estranei. Profondamente ancorati nella nostra memoria, ci ricordano gli arredi classici dei secoli scorsi, ben disegnati e tappezzati a regola d’arte, simboli di comodità e di una certa art de vivre. Da questo patrimonio Paola Navone trae la ricchezza della sua ispirazione. Rivisita le forme eleganti di una bergère o di un divano inglese; quelle più funzionali dei contenitori metallici che arrivano da vecchie officine industriali o dagli arredi di lavoro dei laboratori artigianali; coglie immagini del passato rendendole attuali. Per secoli, la fabbricazione di una seduta ha richiesto l’insostituibile manualità del tappezziere. Assemblaggio, cinghiatura, inchiodatura e guarnizioni scomparivano sotto spessi tessuti, bordature di passamaneria, drappeggi e pesanti frange. Paola Navone fa riapparire la struttura di una poltrona, la scortica per mostrarne l’interno. Mette in evidenza dettagli della struttura che si rivelano essenziali. Questo progetto suggerisce una vera metamorfosi del cuoio che viene lavorato come un tessuto, patinato, tinto, rifinito come un accessorio di moda. Il cuoio si presenta come un materiale nuovo e versatile. È associato al metallo, impunturato, inguainato, foderato, intagliato. Suggestioni, seduzioni, soluzioni. Doimo Sofas propone un panorama completo di salotti in pelle che intercettano tutte le tendenze dell’abitare contemporaneo. Divano dalla forte personalità, Canard si può realizzare nelle composizioni più svariate. L’importante bracciolo porta “libri” fonde comodità ed utilità. Le grandi dimensioni lo rendono ideale per abitazioni di prestigio e all’avanguardia. Il bracciolo è attrezzato con un vasto portaoggetti; la cura delle finiture contraddistingue lo stile Doimo Sofas. Con Isidoro di Poltrona Frau la casa riscopre il rito personale e conviviale del cocktail. Il mobile bar diviene un segno di stile e di atmosfera. Nell’originale versione di Jean-Marie Massaud è un elegante contenitore su ruote con apertura a libro, maniglie esterne e chiusura a scatto. Un oggetto prezioso con materiali pregiati e studiato nel minimo dettaglio. L’attenta costruzione degli spazi interni prevede vani portabicchieri e portabottiglie corredati da miniringhiere di metallo. Una mensola ribaltabile funge da piano di lavoro. Il rivestimento esterno è in cuoio Saddle, mentre le mensole e i cassetti sono realizzati in multistrato di pioppo impiallacciato in noce canaletto. Ivano Redaelli riveste in pelle il letto Maybe, con struttura composta da particelle di legno. L’imbottitura è invece in poliuretano indeformabile, rivestito in fibra accoppiata a tela cotone e accoppiato poliuretano-vellutino. Il rivestimento, disponibile anche nei tessuti della collezione, è sfoderabile. La rete a doghe in multistrato di faggio è posizionabile su 3 diversi livelli e la testata in alluminio con rivestimento in cuoio e pelli di collezione, amovibile. Abbina alla pelle stone washed lenzuola in lino stropicciato, plaid e cuscini in rex rabbit sharif, in capra scamosciata, cachemire tricot e lana infeltrita clay.

Accanto al titolo: Monica Förster si ispira alle grandi forme circolari in paglia intrecciata dell’artigianato lappone e disegna per Poltrona Frau il pouf Esedra, rivestito di Pelle Frau color System cucita a mano.